Si apre Marzo donna: mostre, incontri e teatro ad Alba

 

ALBA Marzo donna è il mese di eventi, incontri e mostre dedicati– dal 2 al 31 marzo – alla figura femminile, alla parità e ai diritti preparato dall’assessorato alle pari opportunità del Comune di Alba, retto da Rosanna Martini, in collaborazione con la Consulta comunale e diverse associazioni.

Venerdì 2 marzo alle 17.30 nella sala conferenze del palazzo Banca d’Alba, in via Cavour 4, l’incontro d’apertura sarà “Exodos: rotte migratorie, storie di persone, arrivi, inclusione”, con l’intervento dell’assessore regionale Monica Cerutti, del giornalista, già vicedirettore di Famiglia Cristiana, Fulvio Scaglione, e della fotoreporter di guerra Andreja Restek. Seguirà, alle 18.30, l’inaugurazione della mostra con lo stesso titolo promossa dalla Regione e allestita nel palazzo Banca d’Alba: quaranta immagini firmate da dieci fotografi e video realizzati tra il 2014 e il 2016 sulla quotidianità di chi è costretto a lasciare il proprio Paese a causa della guerra. Sarà visitabile dal 3 al 24 marzo, dal lunedì al sabato dalle 15.30 alle 18.

Mercoledì 7 marzo, alle 17.30, nella Casa delle opere diocesane, in via Mandelli 9, Madì Drello presenterà “Brindisi alle donne tra ricordi e speranze”, un invito alla poesia curato dalla libreria L’incontro. Alle 21 nel palazzo Banca d’Alba, la condotta Slow Food di Alba presenterà “Competizione: sostantivo femminile”, serata alla quale prenderanno parte Stefania Belmondo, dieci volte sul podio olimpico nello sci di fondo; Francesca Fenocchio, medaglia d’argento alle Olimpiadi di Londra nell’handbike; Sara Bonifacio, pallavolista albese della Nazionale e vincitrice dello scudetto con Novara.

Per la Festa della donna, giovedì 8 marzo alle 21 nel teatro Giorgio Busca, la Rimbamband presenterà Note da Oscar: i cinque musicisti – Raffaello Tullo, Renato Ciardo, Vittorio Bruno, Francesco Pagliarulo e Nicolò Pantaleo – saranno alle prese con le colonne sonore celebri mixate e frullate con creatività.

Venerdì 9 marzo, alle 20.30, in sala Beppe Fenoglio l’università delle tre età Alba Pompeia proporrà Il voto alle donne? Mah! Ritratti di un difficile cammino (alla pagina 38 del numero di Gazzetta d’Alba, in edicola da martedì 27 febbraio, un approfondimento su questa interessante conferenza). La stessa sera, alle 21, al centro giovani H Zone in piazza Beausoleil, sarà messo in scena Tre amiche, liberamente tratto da Due partite di Cristina Comencini.

Sabato 10 marzo dalle 8 alle 13 in via Cavour, angolo piazza San Francesco, l’associazione Mai + sole offrirà sacchetti di pane con lo slogan “La violenza sulle donne è pane quotidiano” per sensibilizzare contro la violenza fisica e psicologica.

Per la mattina di martedì 13, nel palazzo Giacomo Morra, in piazza Medford, è previsto un momento di approfondimento e confronto sul tema delle migrazioni con Andreja Restek, fondatrice e direttrice di Apr news, quotidiano on-line che segue il fenomeno del terrorismo e i gruppi terroristici. Giovedì 15, alle 21, nell’auditorium della fondazione Ferrero, in strada di Mezzo, Los tres amigos presenteranno Donne, storie, emozioni, nuovo spettacolo con racconti e musiche, insieme alla ballerina Arianna Barbero. La serata è stata preparata in collaborazione con Donne in nero contro la guerra.

Sabato 17 marzo alle 17 in sala Vittorio Riolfo (nel cortile della Maddalena) l’associazione Mondo Doula propone l’incontro “Una doula per ogni mamma”. Il termine doula deriva dal greco e indica quelle donne che assistono le gestanti prima e dopo il parto.

Sabato 24, alle 14.30 all’H Zone, il collettivo De Generi proporrà un pomeriggio dedicato a: “Hiv e Mst: (in)formazione consapevole”. Alle 15 in piazza Michele Ferrero è previsto “Nonsolomimosealba”, un evento per ricordare i diritti mancanti, insieme a tutte le associazioni albesi.

Sabato 31, alle 16, in sala Vittorio Riolfo si terrà l’incontro intitolato “Ho scelto me: la storia, il percorso, la meta”.