Agitazione alla mensa Ferrero: la nota di Gemeaz

ALBA Nei giorni scorsi i sindacati avevano comunicato lo stato di agitazione dei dipendenti Gemeaz, operanti presso il ristorante aziendale Ferrero.  Ieri, venerdì 27 aprile la società Gemeaz, che fa parte del gruppo Elior, ha diffuso la nota che riportiamo qui di seguito integralmente (nel prossimo numero di Gazzetta tutti gli approfondimenti).
«In seguito la protesta del personale operante presso la mensa della Ferrero, appaltata alla Gemeaz (società parte del Gruppo Elior), l’azienda Elior conferma ancora una volta la piena e tempestiva disponibilità alla verifica di tutte le eventuali segnalazioni dei dipendenti.
Elior, sempre stata attenta alle richieste dei lavoratori, opera peraltro secondo modalità condivise a livello nazionale con tutti gli operatori del settore.
Anche in questa circostanza, Elior non intende sottrarsi, in alcun modo, al dialogo costruttivo con le parti sociali. Proprio per questo l’azienda precisa che per prima ha chiesto l’incontro all’organizzazione sindacale Filcams Cgil.
Ricordiamo infine, che da tempo tutti i dipendenti, attraverso un’applicazione dedicata, possono controllare direttamente la propria situazione, e attraverso questa, prevenire segnalando in tempo utile, ogni eventuale incongruenza. Inoltre, vale segnalare che Elior dispone di un dipartimento specifico, il Cap (Centro amministrazione personale), a cui ogni dipendente può rivolgersi per verificare e risolvere eventuali difformità legate alla propria busta paga».