Omaggio a Dondero e Foglio con Daniele di Bonaventura

MONFORTE Daniele di Bonaventura sarà in concerto con Bandoneón solo sulla terrazza della fondazione Bottari Lattes, in via Marconi 16, sabato 16 giugno alle 18.30. L’appuntamento musicale è un omaggio che il compositore, arrangiatore, bandoneonista e pianista marchigiano rende ai fotografi oggetto della mostra “Mario Dondero e Lorenzo Foglio. Lo scatto umano”.

Guida del gruppo Band’Union, Daniele di Bonaventura ha da poco pubblicato il disco Garofani rossi. Musiche della resistenza e delle rivoluzioni, dedicato proprio all’amico Mario Dondero. L’immagine di copertina dell’album è una fotografia sulla rivoluzione portoghese del 1974, documentata dallo stesso Dondero. È autore del recente In maggiore, inciso con Paolo Fresu: le collaborazioni di Daniele di Bonaventura spaziano dalla musica classica, al jazz, al tango, alla musica etnica fino alla world music, con incursioni nel mondo del teatro, del cinema e della danza. Ha suonato nei principali festival italiani e internazionali e ha all’attivo più di cinquanta dischi.

A Monforte si esibirà come solista con il suo strumento, per proporre al pubblico in un viaggio sonoro con omposizioni originali che vanno da evocazioni di canti sacri a passi di danza di sapore mediterraneo, a stralci di musica contemporanea.

Per l’occasione sarà possibile visitare la mostra di opere di Dondero e del fotografo postino langarolo del primo Novecento Lorenzo Foglio, aperta fino a domenica 22 luglio, con ingresso gratuito (in settimana 10-12.30 e 14.30-17.30; sabato e domenica ore 15.30-18.30).

Allestita dalla fondazione Bottari Lattes, la mostra è promossa dall’associazione Giulia Falletti di Barolo in collaborazione con la Galleria Ceribelli di Bergamo e gli eredi di Mario Dondero e Lorenzo Foglio.