Accolto ad Alba il primo LanPo bike tour

Accolto ad Alba il primo LanPo bike tour

CICLOTURISMO Sabato, nella sala della Resistenza del municipio, l’assessore comunale alla Mobilità Rosanna Martini, l’assessore alle Manifestazioni Fabio Tripaldi, il consigliere delegato allo Sport Claudio Tibaldi e il consigliere dell’ente Fiera del tartufo Luca Sensibile, ha accolto un gruppo di ciclisti aderenti al LanPo bike tour.  In tour, il sindaco di Pralormo Lorenzo Fogliati, l’assessore ai Trasporti di Chieri Massimo Gaspardo Moro, il presidente Fiab Torino Massimo Tocci, il responsabile Fiab per la mobilità elettrica Giorgio Ceccarelli e gli esponenti Fiab Alba Leopoldo Cane ed Elisabetta Brovia.

Il gruppo in bici è arrivato ad Alba partendo dal castello di Moncalieri, attraversando  Trofarello, Cambiano, Chieri, Pessione, Riva di Chieri, Santena, Poirino, Pralormo Montà, Canale e Borbore. Durante il percorso è stato sperimentato il progetto di una nuova ciclovia chiamata Lan.Po, (acronimo di Langhe e Po), che va da Moncalieri ad Alba passando per Chierese, Pianalto e Roero.

Si tratta di un progetto presentato  alla Regione a luglio dalla Città di Chieri, ente capofila di un gruppo di amministrazioni e sodalizi che include Alba, Moncalieri, Pino Torinese, Pecetto, Cambiano, Chieri, Santena, Villastellone, Riva presso Chieri, Poirino, Pralormo, Montà, Santo Stefano Roero, Monteu Roero, Canale, Corneliano, l’Ecomuseo delle rocche e del Roero e i coordinamenti Fiab Nord Ovest, Torino, Chieri e Alba.

Dichiara l’assessore comunale Rosanna Martini «E’ molto importante ampliare la rete ciclabile del Piemonte. In una regione come la nostra a grande vocazione turistica e con diverse tappe patrimonio dell’umanità Unesco, lo spostamento in bicicletta e il turismo slow che esalta l’autenticità e la sostenibilità dei luoghi, sono grandi obiettivi su cui lavorare per il futuro».

La ciclovia LanPo si snoda tra Moncalieri e Alba e consente di collegare le residenze sabaude e i Paesaggi vitivinicoli di Langhe Monferrato Roero: quasi un record assoluto di eccellenze di valore mondiale da raggiungere attraverso un percorso di 83 chilometri. Senza trascurare i siti culturali e museali come il Museo Cavour, l’Ecomuseo delle rocche del Roero ed eccellenze enogastronomiche come Barolo e Barbaresco note e apprezzate a livello globale.

 

Banner Gazzetta d'Alba