Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Paesi, fiumi e strade più sicuri: in arrivo sette milioni e mezzo

DISSESTO In Langa sono in arrivo circa 7 milioni e mezzo di euro da parte dei Ministeri delle infrastrutture e dell’ambiente per una serie di interventi contro il dissesto idrogeologico. I fondi fanno parte di due tranche di finanziamenti da 40 (Ministero dell’ambiente) e 35 milioni di euro (infrastrutture), destinati al Piemonte e approvati dal Cipe tra dicembre 2017 e febbraio 2018. Gli interventi riguardano opere di ripristino della viabilità e di sistemazione idrogeologica. Gli enti locali interessati dovranno affidare la progettazione entro dicembre del 2019.

Questi i paesi beneficiari dei fondi stanziati dal Ministero dell’ambiente. A Camerana sono previsti due finanziamenti, da 450 e da 350mila euro, rispettivamente per la realizzazione di difese spondali sul Bormida e interventi di consolidamento di Camerana Villa. Camo avrà a disposizione 400mila euro per sistemare una frana a valle dell’abitato, mentre Cossano Belbo otterrà 460mila euro per il secondo lotto dei lavori di difesa del paese lungo la sponda destra del Belbo. Mango avrà 300mila euro per completare il consolidamento della frana a valle di via Beppe Fenoglio e Monesiglio ne riceverà 350mila per la messa in sicurezza della strada comunale San Biagio-Bozzetti. A Paroldo arriveranno 300mila euro per ultimare i lavori di consolidamento del capoluogo e di località Brozzi; Prunetto riceverà 600mila euro per opere di sistemazione idraulica del fiume Bormida e di messa in sicurezza del ponte sulla strada comunale Mosca e del tratto di strada di accesso all’omonima località.  Rocchetta Belbo otterrà 400mila euro per il primo lotto di lavori di sistemazione idrogeologica del versante a ridosso delle aree produttive e Sinio riceverà la stessa somma per completare il consolidamento del versante di località Mensa. Sono previsti anche 100mila euro alla Provincia per consolidare la strada tra Bossolasco e Murazzano.

 

Uno degli interventi finanziati riguarda il consolidamento della piazza principale di Albaretto della Torre.

Per quanto riguarda i fondi erogati dal Ministero delle infrastrutture, Albaretto della Torre riceverà 300mila euro per stabilizzare il muro di sostegno a valle di piazza Monviso, nel centro abitato, invece Bossolasco ne otterrà 350mila per completare il consolidamento al piede della piazza e della viabilità nell’area mercatale. Diano avrà 320mila euro per ultimare il consolidamento di via Alba, mentre Montelupo Albese beneficerà di 300mila euro per gli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico e di stabilizzazione della frana lungo la strada comunale Mortizzo. Neviglie riceverà 350mila euro per sistemare lo smottamento sulla strada comunale di località Tuninetti; Saliceto avrà 180mila euro per opere di difesa spondale sul Bormida e di consolidamento della spalla sinistra del ponte in località San Michele, mentre Somano otterrà 300mila euro per ridurre il rischio di frana in località Manzoni e sistemare un tratto della strada comunale Sant’Antonio, in località Purgatorio.

Infine, la Provincia riceverà 180mila euro per consolidare la frana sulla strada Belvedere-Murazzano, 300mila per opere di sostegno e regimazione delle acque tra Manera e Tre Cunei, 200mila per opere di ripristino stradale a Diano, 290mila per interventi di ricostruzione della sede stradale a Monforte e Serralunga e 350mila per drenaggio e regimazione delle acque a Neviglie.

Corrado Olocco