Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Oggi si ricorda il beato Sebastiano Valfrè con una messa nel santuario di Madonna dei fiori a Bra

BRA Mercoledì 30 gennaio è la festa liturgica del beato Sebastiano Valfrè e, nel santuario antico di Madonna dei fiori a Bra, verrà ricordato con molta solennità il patrono della casa del clero che si trova adiacente  al santuario.

La casa del clero aprì nel 1994 dopo i lavori di ristrutturazione che fece il compianto rettore del santuario don Cesare Fava nel triennio 1989-1991; in precedenza ospitava la casa di esercizi spirituali in cui sono passati molti santi, da don Bosco al beato Michele Rua. Attualmente ospita due sacerdoti, don Adolfo Ferrero ex missionario e don Sebastiano Viotto ex professore di teologia all’Università di Roma ed ex parroco di Chieri e la comunità delle suore oblate di Maria immacolata con la superiora suor Elena.

La celebrazione della festa del beato Valfrè sì terrà domani sera alle 17.30. Il beato Sebastiano Valfrè nativo  di Verduno è stato l’eroe senz’armi durante l’assedio di Torino del 1707, ricordato soprattutto per la presenza di Pietro Micca. Consigliere dei Savoia fu l’ispiratore della costruzione della basilica di Superga, costruita proprio per ringraziamento per la vittoria ottenuta sui francesi.

Lino Ferrero