Rinnovo del Cda di Ubi banca, Sindacato azionisti,Patto dei mille e fondazione Cassa di risparmio di cuneo presentano la lista

Rinnovo del Cda di Ubi banca, Sindacato azionisti,Patto dei mille e fondazione Cassa di risparmio di cuneo presentano la lista

CUNEO Il Sindacato azionisti Ubi banca Spa, che comprende la fondazione Banca del monte di Lombardia, il Patto dei mille e la fondazione Cassa di risparmio di Cuneo e detiene il 22,01 % del capitale della banca rappresentando 264 azionisti privati e istituzionali, ha sottoscritto la lista dei consiglieri che intende proporre all’assemblea dei soci di Ubi per l’elezione del nuovo Consiglio di amministrazione, convocata per il 12 aprile 2019

«La scelta dei candidati è avvenuta nel rigoroso rispetto di tutte le disposizioni vigenti da parte delle autorità di vigilanza e in particolare della normativa europea sui requisiti “fit and proper” per gli organi di governo e controllo delle banche (Direttiva Crd4)», spiegano dal Sindacato azionisti Ubi banca in comunicato.

I requisiti “fit and proper” sono vincolanti riguardo la valutazione dei criteri di professionalità, la complementarietà, la disponibilità di tempo e il cumulo delle cariche, la full disclosure sul passato professionale e le capacità manageriali.  In aggiunta due terzi dei componenti degli organi societari proposti sono indipendenti, rispondono altresì ai requisiti di genere e hanno e le competenze richieste per la composizione del Comitato di controllo.

Per la composizione del Consiglio, il Sindacato azionisti Ubi banca Spa è stato supportato dalla società di consulenza internazionale Egon Zehnder, mentre la fondazione Cassa di risparmio di Cuneo è stata assistita nel percorso dallo studio legale Gatti Pavesi Bianchi di Milano Per quanto riguarda l’analisi “fit and proper” gli azionisti si sono avvalsi dell’assistenza di primari studi legali.

I tre raggruppamenti di azionisti che presentano la lista raccolgono alcune fra le principali istituzioni, famiglie imprenditoriali e professionisti del Paese e da decenni sostengono lo sviluppo e la creazione di valore nel medio-lungo termine per tutti gli stakeholder di Ubi banca.

Franco Polotti (presidente del patto Sindacato azionisti Ubi banca), Matteo Zanetti (presidente del Patto dei mille), Giandomenico Genta (presidente della fondazione Cassa di risparmio di Cuneo) hanno rilasciato la seguente dichiarazione comune:  «Abbiamo presentato una lista per il nuovo Consiglio di amministrazione di Ubi banca che comprende personalità di altissimo profilo professionale e personale nel rigoroso rispetto dello Statuto e di tutte le normative europee.  A partire dal cammino di successo realizzato in questi anni e guardando al futuro, questa scelta condivisa dimostra la stabilità e la coesione, già garantita per decenni, dell’azionariato della banca che continuerà nei prossimi anni a sostenere le azioni del management con una visione di medio-lungo periodo.  Ubi banca presenta un modello di business, strategie e competenze adeguate per confrontarsi al meglio con le più forti e solide banche del panorama nazionale. Siamo certi che i Consiglieri proposti sapranno portare il loro contributo qualificato nel solo interesse di tutti gli azionisti e degli stakeholder della banca».

Per il Consiglio di amministrazione la lista è composta da:

  • Letizia Brichetto Arnaboldi Moratti, candidato alla carica di Presidente
  • Roberto Nicastro, candidato alla carica di Vicepresidente
  • Victor Massiah, candidato alla carica di Amministratore delegato
    • Candidati alla carica di Consigliere
      • Ferruccio Dardanello
      • Pietro Gussalli Beretta
      • Silvia Fidanza
      • Paolo Bordogna
      • Osvaldo Ranica
      • Letizia Bellini Cavalletti
      • Paolo Boccardelli
    • Candidati alla carica di Consigliere e componente del Comitato controllo della gestione
    • Alessandro Masetti Zannini
      • Alberto Carrara,
      • Monica Regazzi
      • Francesca Culasso
      • Simona Pezzolo De Rossi
Banner Gazzetta d'Alba