Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Il vicesindaco ha incontrato i quartieri

QUARTIERI I rappresentanti dei quartieri albesi si sono seduti al tavolo con il vicesindaco Emanuele Bolla. Quest’ultimo, durante l’incontro svoltosi in Comune nella mattina di sabato 21, ha comunicato le linee guida del documento unico di programmazione da poco approvato. Ha spiegato Bolla: «La redazione del documento ha tenuto conto delle criticità evidenziate dalle recenti piogge che hanno colpito i quartieri con diversa gravità. Anche grazie alle segnalazioni provenienti dai comitati, saranno finanziate opere di pulizia dei torrenti e interventi che possano porre rimedio ai danni causati dal dissesto idrogeologico».

Altro capitolo del bilancio che interessa da vicino la qualità di vita dei quartieri albesi, è quello legato alla gestione del verde sul quale dovrebbe essere aumentata la spesa. Bolla ha inoltre richiesto che ogni comitato faccia pervenire una segnalazione relativa a una piccola opera ritenuta prioritaria per il proprio quartiere, la cui realizzazione sarà valutata nell’ultimo trimestre dell’anno.
Molti presidenti di comitato hanno sollecitato il vicesindaco a rispondere nel merito di questioni relative alla viabilità e su quali saranno gli investimenti comunali sul fronte delle maggiori opere stradali. Sebbene siano pervenute diverse soluzioni, Bolla ha invitato al realismo: «Che sia il terzo ponte o una nuova bretella stradale, bisogna riconoscere che si tratta di un investimento che non può essere interamente sostenuto dal Comune e dunque la responsabilità dell’opera dovrà essere condivisa con altri attori». C’è stato spazio anche per ricordare l’impegno dei comitati in occasione degli Stati generali del sociale, che li hanno visti coinvolti durante il 2018.

Bolla ha concluso: «La Giunta prenderà spunto dal documento conclusivo. Partirà a breve un progetto, ispirato da questa esperienza e seguito dal Consorzio, sulle case popolari di Santa Margherita e corso Piave».