Oggi il ministro Fabiana Dadone inaugura la Fiera del tartufo di Alba

ALBA Sta per alzarsi il sipario sull’ottantanovesima edizione della Fiera internazionale del tartufo bianco d’Alba. La cerimonia di inaugurazione è in programma come tradizione al teatro Sociale di Alba, con inizio alle ore 17.30 di venerdì 4 ottobre.

Insieme al sindaco Carlo Bo, pronto a tagliare per la prima volta il nastro della Fiera con la fascia tricolore, al presidente dell’ente Fiera Liliana Allena e al presidente dell’ente turismo Langhe Monferrato Roero Luigi Barbero, ci sarà il presidente della Regione Alberto Cirio, che da albese non poteva mancare, come ha fatto per le edizioni precedenti. Arriverà invece da Roma Fabiana Dadone, nuovo ministro della pubblica amministrazione, che sul palco del Sociale dialogherà con il giornalista Maurizio Molinari.

Anticipiamo, qui di seguito, un brano dell’intervista al ministro Dadone che sarà pubblicata sul numero di Gazzetta d’Alba in edicola da martedì 8 ottobre.

Due interrogazioni del M5s per chiedere di bloccare il ddl "Ammazza tartufi"

Dadone, cosa significa per un ministro della Granda inaugurare una manifestazione come la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba?

«Per un ministro come per ogni cuneese gli eventi territoriali di successo che hanno rilevanza nazionale e internazionale non possono che essere un vanto. La Fiera internazionale del tartufo bianco d’Alba per me rappresenta bene il rispetto che albesi e cuneesi in generale hanno per la loro terra e il loro lavoro. Non ho conosciuto nessuno in provincia che non si sia dichiarato orgoglioso dei nostri prodotti e dell’indotto che abbiamo saputo creare negli anni».

Banner Gazzetta d'Alba