Apro, il centrodestra ha scelto Gionni Marengo per la presidenza

Per Apro il centrodestra ha scelto Gionni Marengo come presidente

ALBA Dopo un lungo rincorrersi di indiscrezioni, riportate sull’edizione cartacea di Gazzetta d’Alba, ora è ufficiale: Gionni Marengo rappresenterà il Comune di Alba nel nuovo Consiglio di amministrazione di Apro. La conferma è arrivata stasera, martedì 17 dicembre, nell’ambito della riunione dei capigruppo consiliari, durante la quale il sindaco Carlo Bo ha sciolto le riserve.

Con buone probabilità, Gionni Marengo sarà anche il nuovo presidente di Apro: è prassi, infatti, affidare la presidenza al consigliere di amministrazione che è stato indicato dal socio maggioritario (il Comune di Alba, appunto, che detiene la quota di capitale sociale più ingente, pari al 17,8  per cento). La nomina di Marengo a presidente di Apro verrà formalizzata nel corso dell’Assemblea dei soci, che si riunirà mercoledì 18 dicembre.

La scelta del centrodestra potrebbe aprire una stagione di feroci polemiche. Gionni Marengo, avvocato, attuale consigliere di maggioranza con un passato in Forza Italia, se da un lato gode dell’appoggio del centrodestra, dall’altro risulta particolarmente inviso alla minoranza di centrosinistra, che avrebbe preferito la conferma dell’attuale presidente e amministratore delegato Giovanni Bosticco o, piuttosto, il vicesindaco Emanuele Bolla. Ciò alla luce di alcuni screzi avvenuti in passato, e che sicuramente torneranno a galla, tra il leader dell’opposizione e già numero uno di Apro Olindo Cervella e lo stesso Marengo sulla gestione della residenza per anziani Ottolenghi, di cui entrambi sono stati presidenti.

Enrico Fonte

Banner Gazzetta d'Alba