Modifica un Suv per nascondere denaro nel doppio fondo, tradito dal nervosismo durante un controllo

Controlli della Finanza contro il lavoro sommerso: trovati 50 dipendenti irregolari

TORINO Gli uomini delle Fiamme gialle lo hanno deferito con l’accusa di ricettazione, dopo aver scoperto che aveva ricavato, nel pianale dell’auto, un doppio fondo per occultare denaro.

L’eccessivo nervosismo dell’uomo, un trentenne Torinese già noto alle forze dell’ordine per precedenti legati allo spaccio, ha insospettito i finanzieri. Dopo averlo fermato a Moncalieri questi hanno disposto un controllo approfondito del Suv che stava guidando: così i cani molecolari hanno scoperto, nel doppiofondo 60mila euro in contanti, probabile introito di attività illecite.

Il giovane, che lavorava come carrozziere, aveva infatti smontato l’auto per ricavare il vano dove nascondere il denaro: per aumentare la capacità di carico aveva persino sostituito il serbatoio in dotazione con uno più piccolo.

Davide Gallesio

Banner Gazzetta d'Alba