Comportamenti molesti alla stazione di Alba: il questore emette un Daspo

La stazione di Alba, da dove non partono i treni per Asti. Sulla tratta c’è chi propone una pista ciclabile.

ALBA Diciotto mesi di interdizione dalla città per comportamenti molesti, ubriachezza e danneggiamento di beni pubblici: il provvedimento, noto come Daspo urbano, è stato emesso dal questore Nicola Parisi a carico di un uomo di origini marocchine di 34 anni. Si tratta della prima misura di questo tipo applicata nel cuneese, dopo l’introduzione della norma nel 2017 e i successivi aggiornamenti.

A motivare la misura le ripetute segnalazioni seguite agli interventi eseguiti dai carabinieri della Compagnia cittadina oltre ad alcuni allontanamenti temporanei disposti in passato dalla Questura: l’uomo, che era solito assumere alcool, stazionava nei pressi della stazione cittadina abbandonandosi a comportamenti fastidiosi per i passanti. La norma prevede, in caso di infrazione della disposizione, l’immediato arresto e pene carcerarie fino a 2 anni di durata.

Davide Gallesio