Domenica scorsa Massimo Giacone è arrivato primo di categoria nella prova di Ocr in Toscana

Domenica scorsa, Massimo Giacone ha vinto la prova di Ocr in Toscana
Massimo Giacone durante la gara di domenica scorsa a Chiusi della Verna.

OBSTACLE COURSE RACE Arriva il primo successo per il rodellese Massimo Giacone nell’Ocr (Obstacle course race), disciplina sportiva che unisce corsa, superamento di ostacoli, prove di forza e brachiazione. Lo ha ottenuto nella categoria dai 30 ai 34 anni nella Hannibal’s crossing, svoltasi domenica 13 a Chiusi della Verna (Arezzo). Il percorso prevedeva dieci chilometri di corsa nella faggeta del parco nazionale delle Foreste Casentinesi, intervallati da 25 differenti tipi di ostacoli.

Giacone, che è allenato dall’albese Roberto Menicucci, ha concluso la gara in un’ora, 27 minuti e 14 secondi, senza contrarre penalità. Pochi giorni dopo, dalla Federazione italiana Ocr è arrivata la notizia dell’avvenuta qualificazione dell’atleta rodellese ai campionati europei di Ocr, che si svolgeranno nel 2022 in Italia, anche in virtù del quarto posto di categoria ottenuto nella prova di domenica 16 maggio al Colle del Lys.

Domenica scorsa, Massimo Giacone ha vinto la prova di Ocr in Toscana 1
Il fotomontaggio della premiazione.

Prima che la giuria comunicasse l’esito ufficiale della gara in Toscana, l’atleta rodellese, pensando di non rientrare tra i primi classificati, aveva già intrapreso il viaggio di ritorno verso le Langhe. Dopo aver percorso più di cento chilometri, gli è arrivata via telefono la notizia della vittoria. Non potendo essere presente fisicamente a ritirare il trofeo, per le foto di rito e la cerimonia di premiazione Giacone si è prestato a un simpatico fotomontaggio, dove al posto della medaglia, per il momento, regge un boccale di birra.

La gara di Chiusi della Verna prevedeva anche una categoria non competitiva, dove hanno partecipato alcuni sportivi della palestra Black bull di Alba. Tra loro, spicca il primo posto assoluto tra le donne di Giorgia Filippini di Magliano Alfieri (un’ora, 52 minuti e 55 secondi).

Sabato 12, un altro atleta langarolo ha gareggiato in una prova di Ocr, la Was arena di Latina. Si tratta di Xhevdet Jakova di La Morra, che è arrivato secondo nella categoria dai 25 ai 29 anni e settimo in quella assoluta. Il tracciato era organizzato sulla breve distanza ma prevedeva un’alta intensità: 400 metri e trenta ostacoli. Il tempo registrato dal lamorrese è stato 17 minuti e 50 secondi.

Giacone e Jakova gareggeranno nella Inferno alp, seconda prova del campionato interregionale Piemonte e Valle d’Aosta, che si terrà domani, domenica 20, a Prato Nevoso. Tra le donne, ci sarà Ramona Troìa di Carrù, atleta originaria di Gorzegno.

d.ba.

 

Banner Gazzetta d'Alba