Mollo noleggio finalista agli European rental awards 2021 per l’innovazione digitale

Il gruppo Mollo dona ai dipendenti con figli piccoli un seggiolino per l’auto

ALBA La società Mollo noleggio è tra le aziende finaliste all’edizione 2021 del premio internazionale European rental awards, nella categoria best digital innovation. Dopo essersi aggiudicata, lo scorso anno, il primo premio in qualità di Large rental company of the year – conferito per la prima volta a una realtà italiana – l’azienda guidata dai fratelli Mauro e Roberto Mollo torna in finale, questa volta con un progetto di innovazione digitale. Unica società italiana da che è stato istituito il premio finalista nella categoria best digital innovation.

Il premio, organizzato da Era (European rental association) – associazione che raduna ben 4.600 noleggiatori provenienti da tutta la comunità europea – e dalla rivista Irn (International rental news), è rivolto alle società operanti in tutta Europa nel settore del noleggio. Si tratta di uno dei più autorevoli e prestigiosi riconoscimenti attribuiti ai migliori noleggiatori su scala internazionale.

Per l’edizione 2021, i giudici chiamati a definire le candidature delle diverse categorie hanno valutato oltre 74 domande. L’annuncio dei vincitori e la cerimonia di premiazione si svolgeranno il 29 e 30 settembre, in occasione della Era convention.

Il progetto di innovazione tecnologica con cui Mollo noleggio è arrivato in finale è nello specifico quello della firma digitale dei contratti di nolo.  «L’idea di implementare la firma digitale è scaturita nel 2018. Tutto è partito dalle segnalazioni di più clienti, che avevano indicato tempi troppo lunghi nella fase di sottoscrizione del contratto di noleggio», racconta Mauro Mollo, presidente dell’azienda. «Abbiamo deciso di sviluppare una soluzione di firma elettronica che permettesse ai clienti di sottoscrivere un contratto con un click».

La firma digitale con archiviazione elettronica dei contratti di noleggio è operativa in Mollo noleggio dall’inizio del 2020, dopo oltre un anno di sviluppo da parte del reparto informatico aziendale. Chi noleggia un mezzo può sottoscrivere il contratto in modo semplice e senza stampare il contratto su carta. La firma digitale consente di ridurre notevolmente i tempi necessari per ritirare e riconsegnare le macchine noleggiate: una rivoluzione per un’azienda come Mollo noleggio che sottoscrive circa 65mila contratti all’anno.

Parlare “solo” di firma digitale è però riduttivo, poiché questo progetto si inserisce in una strategia più ampia, che ha portato Mollo noleggio nel corso degli ultimi anni a investire nella digitalizzazione di tutti i comparti aziendali, dall’officina alla logistica, fino alle aree amministrative e tecniche.

«Dal 2018 a oggi abbiamo lavorato con l’obiettivo di eliminare la carta in azienda», afferma Gianluca Arossa, analista informatico e responsabile Ict di Mollo noleggio.  «Abbiamo digitalizzato la gestione di preventivi, contratti, schede di uscita e check-list di ogni macchina, veicolo o attrezzatura che viene noleggiata e riconsegnata. Abbiamo creato una intranet aziendale, per avere tutte le informazioni utili sempre a portata di mano su tablet e telefonino, come ad esempio l’organigramma, le schede tecniche dei mezzi, ecc. Abbiamo installato un sistema satellitare (a oggi oltre 5mila Gps installati su mezzi a noleggio) che trasmette i dati di funzionamento e ci consente di collezionare più informazioni possibili. Anche l’officina registra tutte le attività di manutenzione eseguite direttamente su uno smartphone, per avere così uno storico dei controlli e degli interventi effettuati. L’ultima importante novità, lanciata nel 2021, è la app Mollo noleggio». Con l’applicazione è possibile cercare e contattare i centri Mollo noleggio, visualizzare il catalogo nolo, contattare il centro prenotazioni e l’assistenza. Ogni cliente ha a disposizione un’area riservata, all’interno della quale può visualizzare i mezzi che ha noleggiato e la loro geolocalizzazione, verificarne l’accensione e lo spegnimento e di conseguenza il relativo utilizzo quotidiano, richiedere assistenza per la specifica macchina, comunicare la fine del noleggio, visualizzare i corsi di formazione effettuati e consultare i relativi certificati.

L’avvento della pandemia ha messo in evidenzia come la scelta di puntare sulla digitalizzazione dei processi sia stata vincente, e lungimirante, in quanto pensata in anticipo, a maggior ragione in un momento in cui molti lavoratori sono in smart working e i documenti cartacei non avrebbero utilità. Grazie agli investimenti effettuati nel corso degli ultimi anni, i dipendenti di Mollo noleggio possono accedere a tutti i contratti e ai documenti, a loro disposizione nel cloud, e riescono a collaborare anche a distanza.

«Essere tra i finalisti agli European rental awards 2021 è un orgoglio per Mollo Noleggio, azienda che ha scelto di mettere al primo posto il servizio ai clienti»,  conclude Gianluca Arossa. «Quello della firma digitale sui contratti di noleggio è stato un progetto ambizioso e siamo stati la prima realtà in Italia, nel nostro comparto, a implementarlo con successo. Il mercato lo ha apprezzato e lo ha accolto con favore, siamo molto soddisfatti».

Banner Gazzetta d'Alba