Il percorso del Giro d’Italia 2022 sarà svelato un po’ alla volta dal 3 all’11 novembre

Taco Van Der Hoorn vince la tappa 3 del Giro d’Italia, Filippo Ganna ancora in Maglia Rosa 6
L'arrivo vittorioso di Taco Van Der Hoorn a Canale nel maggio scorso.

CICLISMO Il percorso del Giro d’Italia 2022 sarà svelato a… tappe. Domani, mercoledì 3, a Budapest saranno presentate le prime tre frazioni, che si svolgeranno in Ungheria recuperando quelle previste nel 2020, ma poi cancellate dal tracciato a causa del Covid. Il resto del Giro verrà reso noto la prossima settimana, da lunedì 8 a giovedì 11, con le tappe divise per tipologia. Lunedì 8 saranno rivelate le frazioni per velocisti, martedì quelle di mezza montagna o collinari (hilly, sono state definite sul sito della corsa), mercoledi quelle di alta montagna e giovedì la tappa conclusiva,  che dovrebbe essere a Verona. Per capire quale sarà il disegno complessivo della corsa rosa bisognerà quindi attendere fino a giovedì prossimo. Nelle scorse settimane, come sempre, sui siti specializzati, si è scatenata la corsa alle indiscrezioni e alle anticipazioni e se tutto ciò che è uscito sul Web sulle possibili sedi di tappa fosse vero, il Giro dovrebbe durare almeno un mese e mezzo. Volendo provare a fare qualche ipotesi, dopo la partenza da Alba nel 2020 e l’arrivo a Canale del maggio scorso, è improbabile che la nostra zona sia nuovamente sede di tappa. Non è da escludere però un passaggio da queste parti, dal momento che il gossip delle scorse settimane ha indicato Acqui Terme e Santena come candidate a ospitare una frazione e che pare probabile che il tracciato vada dalla Liguria alla Valle d’Aosta passando ovviamente dal Piemonte. Per saperne di più basterà attendere la prima metà della prossima settimana.

Corrado Olocco

Vuelta valenciana: arrivo in volata con Rosa nel gruppo dei migliori
La partenza della tappa Alba-Sestriere del Giro d’Italia 2020.

 

Banner Gazzetta d'Alba