Santo Stefano Roero: bilancio approvato con cautela, in attesa di nuovi accertamenti

Le Primarie di Santo Stefano Roero riapriranno regolarmente a settembre

SANTO STEFANO ROERO Gli amministratori comunali si sono ritrovati nella chiesa di San Bernardino per l’ultima seduta consiliare dell’anno. Tra i punti all’ordine del giorno è stata votata, all’unanimità, l’approvazione del bilancio 2020, rimasta in sospeso perché alcune voci sono ancora sotto l’analisi della Corte dei Conti. Il documento pareggia intorno ai 2,2 milioni di euro con un avanzo di amministrazione di circa 50mila euro. Spiegano gli amministratori: «Con questo voto ci limitiamo a fotografare una situazione contabilmente definita, ma non ancora chiara a livello di giustificativi di spesa. Era un atto dovuto e in via previdenziale abbiamo accantonato le somme “dubbie” per essere pronti a poterle rimborsare. Non mancheranno accertamenti e correzioni future».

Il Consiglio ha anche approvato la revisione delle società partecipate comunali, che sono sei: Egea, Sisi (Società intercomunale servizi idrici), Str (Società trattamento rifiuti), ente turismo Langhe Monferrato Roero, Gal Langhe Roero Leader e Acquedotto delle Langhe e delle Alpi cuneesi. La seduta si è chiusa con l’adesione del Comune alla convenzione Smart village Roero che servirà per gestire al meglio i prossimi bandi europei previsti dal Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza). Il Comune capofila sarà Guarene.

Andrea Audisio

Banner Gazzetta d'Alba