Ultime notizie

Ritrovato senza vita l’escursionista francese disperso in alta val Pellice

Questa mattina la salma è stata raggiunta a piedi da una squadra del soccorso alpino della Guardia di finanza

 3

NEL TORINESE È stata recuperata oggi pomeriggio (martedì 25 giugno) la salma di un escursionista presumibilmente precipitato nel pomeriggio di ieri durante l’ascesa al Col Sellieres, alta Val Pellice (Torino).

L’allarme è stato lanciato ieri sera intorno alle 22 dai gestori dei due rifugi che denunciavano il mancato rientro di un uomo, nazionalità francese, partito dal rifugio Granero nel pomeriggio per raggiungere il rifugio francese del Mont Viso.

Sono state attivate le squadre a terra del soccorso alpino e speleologico piemontese e del Peloton de Gendarmerie del Haute Montagne che, nonostante condizioni meteorologiche proibitive, hanno iniziato le ricerche a piedi.

Il ritrovamento della salma è avvenuto verso le 2.30 di questa mattina da parte dei soccorritori francesi giunti sul luogo dell’incidente più rapidamente grazie alla maggiore vicinanza. L’uomo si trovava a valle del colle, versante italiano, dove era presumibilmente precipitato a causa della neve presente in zona. Poiché le condizioni meteorologiche non consentivano il recupero della salma si è deciso di attendere la luce del giorno.

Questa mattina la salma è stata raggiunta a piedi da una squadra del soccorso alpino della Guardia di finanza che ha effettuato le operazioni di Polizia giudiziaria prima di iniziare il trasporto a valle, sempre a piedi. Nel pomeriggio il miglioramento delle condizioni meteorologiche hanno consentito all’elicottero dei Vigili del fuoco di prelevare il corpo e il personale in quota.

 

Banner Gazzetta d'Alba