Record per il Donacibo: raccolte 3,5 tonnellate nel Roero

SOLIDARIETÀ ROERINA
Ben 3,5 tonnellate di derrate alimentari non deperibili sono state raccolte nelle scuole del Roero coinvolte nel progetto Donacibo, una sfida solidale a sostegno di chi è in difficoltà; altrettanto bene è andata nelle scuole di Langa che di tonnellate ne hanno raccolte 4, per arrivare alle 12 complessive del cuneese, come nel 2015. I cibi verranno donati ad enti locali, come le Caritas di Castagnito, Bra, Santa Vittoria, Monticello o la comunità “Il Cenacolo” di Cherasco.
«Il Donacibo nasceva nella nostra zona 10 anni fa per iniziativa di insegnanti e di genitori degli studenti», commentano Claudia Coraglia e Felice Pautasso, referenti per il Banco alimentare in provincia di Cuneo.
L’iniziativa ha interessato oltre 5.000 ragazzi e fra i volontari è significativa la presenza di persone già aiutate dagli enti, che si sono adoperate nel trasporto dei cibi dalle scuole e per lo stoccaggio degli scatoloni in magazzino, oltre che per il loro smistamento. Il ringraziamento degli organizzatori va ai moltissimi che hanno collaborato: studenti, insegnanti, genitori, Protezione civile, Alpini, Caritas e alle ditte Germanetti, per il trasporto e Termosanitaria, per la logistica. Positivo il commento dei genitori, ben riassunto da una mamma di Pocapaglia: «Oggi i nostri bambini sono andati a lezione di solidarietà».
Ecco di seguito un’ampia fotogallery della raccolta solidale nel Roero, gentilmente fornita dagli organizzatori.

Paolo Stacchini

Banner Gazzetta d'Alba