Il registro di cantina telematico slitta al 31 dicembre

Vini piemontesi con mosto moldavo a Calamandrana

VITICOLTURA È stata ufficialmente posticipata al 31 dicembre l’entrata
in vigore del nuovo registro di cantina telematico. Lo ha sancito un decreto
del ministro Maurizio Martina. La proroga dell’avvio del cyber-registro offre la possibilità ai produttori di metterlo alla prova nel periodo più caldo per le imprese, quello della vendemmia.
La proroga era stata chiesta nelle scorse settimane dalle associazioni agricole. «Grazie anche alle nostre sollecitazioni è stato possibile arrivare a questa proroga che consente alle aziende di prendere confidenza nell’utilizzo dei nuovi registri telematici», ha spiegato Delia Revelli, presidente di Coldiretti Piemonte.

Banner Gazzetta d'Alba