I produttori vogliono la casa del Barbaresco

Le riviste statunitensi amano il Barbaresco

VINO La realizzazione di una “casa del Barbaresco” è l’obiettivo di una raccolta di firme promossa da un gruppo di produttori del celebre vino per sensibilizzare il territorio e le Amministrazioni dei Comuni di Barbaresco, Neive, Treiso, e Alba. «Abbiamo la necessità di avere una struttura adeguata, dove poter presentare al pubblico e agli operatori del settore le importanti manifestazioni legate al Barbaresco, come Grandi Langhe Docg e Piacere Barbaresco o altri eventi che si potrebbero organizzare. Un luogo che possa rappresentare tutti i produttori», spiegano i promotori della petizione.

L’esigenza era già emersa in occasione di due convegni, tenutisi nei mesi scorsi a Neive e a Barbaresco. «È una necessità di cui si discute da qualche tempo. Nel territorio di produzione non c’è una sede adatta a ospitare i produttori dei quattro Comuni. Abbiamo deciso di indire questa raccolta di firme, da presentare alle Amministrazioni e iniziare a impostare un progetto», spiega Vittorio Adriano, viticoltore e portavoce dell’iniziativa.

Le Amministrazioni di Barbaresco e Neive sono favorevoli al progetto, anche se con qualche perplessità. «È sicuramente una bella iniziativa, anche se ritengo sia di difficile realizzazione. Oltre alle firme, è necessario trovare i fondi per un progetto così importante», afferma Mario Zoppi, sindaco di Barbaresco.

«Sono d’accordo con questa proposta. Alla raccolta di firme, deve seguire la presentazione di un progetto mirato e si deve pensare a reperire i finanziamenti. In questo momento le necessità del nostro Comune sono altre e i bilanci non permettono di intervenire economicamente», spiega Gilberto Balarello, sindaco di Neive.

«Il nostro territorio ha ancora molte potenzialità, ma è necessario sviluppare una maggiore unione tra i vari Comuni, soprattutto per garantire un futuro alle nuove generazioni, che si stanno impegnando nel mondo della viticoltura», conclude Vittorio Adriano.

Silvana Fenocchio

Banner Gazzetta d'Alba