14 borghi mostrano i loro tesori

LANGA DEL BAROLO. Sabato 21 e domenica 22 va in scena “Colline di culture”, iniziativa promossa dall’unione “Colline di Langa e del Barolo” che prevede l’apertura di beni culturali, storici e architettonici e altre iniziative in 14 paesi. A Castiglione Falletto sabato 21, dalle 15 alle 16, visite alla chiesa di San Lorenzo e dalle 15 alle 19 banco d’assaggio dei produttori della Cantina comunale, nell’ambito dell’iniziativa “I grandi terroir del Barolo”. Domenica, cancelli aperti al castello medievale (ingressi alle 14.30, 15.30 e 16.30; biglietto 5 euro). Nell’ex cappella di Sant’Anna sarà allestita la mostra figurativa “Castiglione, segni, forme e colori” (ore 9-12 e 14.30-19). A Grinzane Cavour sabato e domenica si può visitare il castello in compagnia del conte Cavour (prenotazioni entro il 19 aprile; costo: 4 euro il sabato, visita alle 16, e 5 euro la domenica, con visite dalle 9.30 alle 19). Nella sala di piazza IV novembre sarà allestita la mostra “Italia o Enotria: la vigna del Risorgimento” (dalle 9.30 alle 19). Sabato e domenica (ore 10-18) sarà aperta la chiesa del Carmine. Monforte accoglierà i turisti al museo “Colonnello Martina”, in piazza Umberto I (sabato e domenica dalle 10.30 alle 12 e dalle 15 alle 18; ingresso, 3 euro; 4 con visita guidata; gratis per under 14 e over 65). La fondazione “Bottari Lattes” presenta la mostra “Incisioni. Freud-Rembrandt” (14.30-17.30), mentre domenica, alle 9, è in programma un trekking alla scoperta delle cappelle campestri (5 euro, percorso di circa 4 ore). A Roddi apre il castello con visite guidate e animazione per bambini (sabato dalle 15 alle 18.30 e domenica dalle 9 alle 18.30). Per chi ama la letteratura, sabato, alle 15, partenza per il percorso dedicato a Beppe Fenoglio.

A Verduno, apertura straordinaria del santuario del Beato Valfrè (sabato e domenica, 10-18) e della chiesa di San Michele Arcangelo (10-17), apertura del parco del Belvedere dalle 10 a mezzanotte e due iniziative incentrate sul teatro: “Teatro, primo amore”, che vedrà otto compagnie animare piazze e cortili del paese domenica dalle 11 alle 18.30, e lo spettacolo di multivisione “Dal mondo alle Langhe, Cuba, Helvetica, Napoleone a Cherasco” a cura di Maurizio Triolo, domenica alle 17. A Roddino è prevista l’apertura della chiesa parrocchiale di Santa Margherita e delle cappelle campestri di Santa Maria, Santa Margherita, Sant’Adriano e San Lorenzo. A Serralunga “Colline di culture” si aprirà sabato con la mostra di pittura di Caren e il pranzo sotto il castello. Alle 16.30, presentazione del Barolo 2008 alla Bottega del vino nell’ambito della manifestazione “I grandi terroir del Barolo” e, in serata, apericena e visita guidata al borgo medievale. Domenica, mercatini e degustazioni nel centro storico e, al pomeriggio, esibizione di sbandieratori. Sempre per “I grandi terroir del Barolo” domenica, alle 15.30, è in programma la passeggiata nei cru a Serralunga e Castiglione Falletto. Per informazioni: tel. n. 0173-36.46.31 (Go wine), 0173-62.938 (Cantina comunale di Castiglione Falletto), 0173-61.36.04/61.31.01 (Bottega del vino di Serralunga).

A Rodello sabato 21, il museo diocesano di arte contemporanea “Dedalo Montali” sarà aperto per visite guidate e libere e, alle 17.30, il maestro Alessandro Varlotta si esibirà in un concerto al pianoforte. Alle 21 saranno inaugurati i locali della Cantina comunale del Dolcetto dopo il restyling e sarà presentato il vino prodotto con l’uva della “vigna del nonno”. Domenica 22 aprile continueranno le visite al museo “Montali”. A Monchiero sarà possibile visitare alcuni luoghi-simbolo dell’antico borgo, a partire dalla casa-museo del pittore Eso Peluzzi. Sono previste anche visite guidate al santuario della Madonna del rosario e (straordinariamente) all’antico monastero, oggi trasformato in hotel. A Montelupo Albese, sabato, dalle 14.30 alle 18, si potranno visitare la chiesa parrocchiale dell’Assunta e ammirare i murales dedicati al lupo nelle fiabe. Alle 15 è in programma una passeggiata alla cappella della Madonna dell’Oriolo. Domenica 22 ancora visite guidate e le degustazioni (dalle 11 alle 18) e alle 15 sarà replicata la camminata alla cappella dell’Oriolo. A Sinio sabato 21, alle 14.30, si svolgerà una passeggiata con guida passando per il pilone della borgata Reale, il punto panoramico della Strada romantica e il sentiero delle orchidee. Alle 21 è in programma il reading teatrale “Novecento” con Emiliano Brangero al pianoforte e con la voce di Paolo Tibaldi (ingresso libero con prenotazione ai numeri: 0173-26.39.90, 0173-61.34.20).

Domenica 22, dalle ore 11, otto compagnie teatrali amatoriali animeranno le piazze, i cortili, gli angoli del centro storico con una scena del loro repertorio che replicheranno più volte al pomeriggio. Il pubblico potrà votare per l’assegnazione del premio “Carmelina Brovia e le sue sorelle”. Nel corso della giornata, visite guidate al centro storico e alle cappelle campestri di Sant’Eufemia e Sant’Antonio. A Novello, alla Confraternita di San Giovanni, sarà allestita la mostra d’arte di Beppe Pepe. Sabato 21, aperitivo in musica e domenica 22 concerto per violoncello. A Barolo si potranno visitare gratuitamente il Museo del vino e quello dei cavatappi, mentre per gli amanti del trekking saranno proposte camminate tra le colline. A La Morra per tutto il fine settimana, aprirà al pubblico la torre campanaria, restaurata da pochi anni, all’interno della quale sarà allestita una mostra fotografica. Sarà inoltre possibile visitare la chiesa parrocchiale, la Confraternita di San Rocco, l’Abbazia dell’Annunziata e la “cappella del Barolo” dipinta da Sol Le Witt e David Tremlett. Canti e balli popolari animeranno le vie del centro storico e domenica pomeriggio la banda musicale “Gabetti” proporrà un concerto. Per maggiori dettagli e informazioni: www.stradadelbarolo.it, 349-15.73.506, pera.elisa@gmail.com.

 

Giorgia Barile

Miranda Ciravegna

Manuela Malanzani

Livio Oggero