“Il martirio di san Lorenzo” restaurato da Banca d’Alba in mostra dal 17 maggio

ARTE – Il martirio di san Lorenzo, opera di Tiziano Vecellio conservata nella chiesa dei Gesuiti a Venezia, sarà in mostra ad Alba, nel palazzo della Banca d’Alba, in via Cavour 4, da giovedì 17 maggio – inaugurazione alle 18. Il capolavoro del Maestro veneto è stato “adottato” dall’istituto di credito albese, che lo ha affidato per il restauro al laboratorio Nicola restauri di Aramengo. Per le dimensioni (la pala misura quasi 5 metri d’altezza) e per la complessità d’intervento, si tratta di uno degli interventi di restauro tra i più complessi e importanti. La scelta della Banca d’Alba di farsi carico del recupero dell’imponente tela è un omaggio al Santo patrono d’Alba. Il San Lorenzo è giunto nel laboratorio di Aramengo a maggio 2011. Il martirio di san Lorenzo è stato dipinto tra il 1546 e il 1599 da un artista all’epoca già celebre in tutta Europa. Rappresenta una svolta nella pittura di Tiziano, per l’impostazione e per la scelta cromatica. In questi mesi il magnifico capolavoro è stato studiato dagli esperti, che hanno scoperto non pochi segreti della genesi e delle vicende del capolavoro. La mostra durerà fino alla fine del 2012.