Guarene, 300 mila euro per la strada tra il capoluogo e Vaccheria

Entro l’anno termineranno i lavori di consolidamento della provinciale

Sedici mesi fa tre profondi cedimenti del manto stradale, a brevissimo il via ai lavori di ripristino della provinciale 341, che da Guarene scende a Vaccheria. A deciderlo, lunedì 4 giugno, la Giunta provinciale, che ha messo al vertice delle priorità cuneesi l’arteria che scende a Piedelmonte, utilizzatissima dai roerini che vogliono bypassare il traffico della 231.

I 300 mila euro necessari per finanziare l’intervento saranno attinti dai 9.800.000 euro che la Regione, il 14 febbraio, ha devoluto alla Granda, dopo aver approvato il piano generale delle opere di ricostruzione dei danni causati dalle eccezionali piogge cadute a marzo dell’anno scorso. La carreggiata della provinciale 341 crollò in tre punti nella notte tra il 14 e il 15 marzo 2011, subito venne istituito il senso unico alternato e, a due giorni di distanza, il sopralluogo condotto dal vicepresidente della Provincia Giuseppe Rossetto, dall’ingegnere Giuseppe Giamello e dal geometra Marco Eandi accertò i danni.

Per ovviare agli smottamenti che, da anni, minano la stabilità di quel tratto di strada, i tecnici della Provincia hanno redatto un progetto preliminare che prevede la realizzazione di un muro di sostegno alla carreggiata in cemento armato, fondato su pali impiantati in profondità nel terreno, tra i vari tratti franati.

«L’intervento sulla provinciale 341 sarà il primo a partire tra tutti quelli previsti», spiega il vicepresidente della Provincia e assessore alla viabilità Giuseppe Rossetto. «I quasi 10 milioni di euro di contributo regionale, derivanti dall’aumento delle tasse sulla benzina, non rientrano nel “patto di stabilità”: sono subito spendibili per avviare una serie di appalti. Si è deciso, d’accordo con i tecnici, di evitare l’asta pubblica e preferire la procedura negoziata, per velocizzare l’iter degli interventi e, vista la crisi, favorire così le imprese del territorio».

Le procedure dovrebbero essere snelle, come precisa Rossetto: «Entro la fine dell’estate sarà redatto il progetto esecutivo per la sistemazione del tratto guarenese della provinciale 341; contiamo di appaltare e avviare i lavori entro l’inizio dell’autunno e terminarli entro dicembre». Una notizia attesa dai guarenesi e dal sindaco Franco Artusio: «Fin dalle prime ore dopo i crolli la Provincia si è attivata mostrando un’attenzione particolare per Guarene, molti sono stati i disagi che hanno subìto gli automobilisti che percorrevano questo tratto. Vorrei per questo ringraziare la presidente Gianna Gancia, il vice Giuseppe Rossetto e il dirigente delle opere pubbliche Giuseppe Giamello».

Marcello Pasquero