Il Piemonte incontra New York

TURISMO Un’importante occasione di promozione per le Langhe e il Roero è venuta dai due eventi newyorkesi del 17 e 19 luglio, grazie all’iniziativa congiunta di Enit Italia, Regione Piemonte, Centro estero internazionalizzazione Piemonte, Atl Alba Bra Langhe Roero, alla quale hanno potuto partecipare anche il Consorzio turistico Langhe Monferrato Roero e il Consorzio piccole strutture ricettive Langhe Monferrato Roero. L’opportunità è stata particolarmente propizia alla luce del crescente interesse del mercato turistico statunitense per il nostro territorio.

Gli eventi. Il primo ha visto la presentazione della Regione Piemonte e delle due Atl di Langhe e Roero e Torino e Provincia, forti dell’accordo di promozione congiunta, presso l’Enit NY, con il Presidente Eugenio Magnani che, entusiasta per il nostro territorio, ha fatto gli onori di casa seguendo la parte organizzativa. Alla presenza di un’ottantina di agenti di viaggio e giornalisti si è tenuta, martedì 17 luglio, una conferenza stampa al Rockfeller center per la presentazione della destinazione Torino & Langhe e Roero. A seguire, 150 selezionati ospiti del settore giornalismo e turismo, con le più illustri testate newyorkesi e non solo, sono stati accolti presso il ristorante Sd26, il noto San Domenico di Toni May: lo chef stellato Massimo Camia, giunto dalle Langhe con la valigia zeppa di golosità, ha fatto toccare loro con mano la qualità e la prelibatezza della cucina piemontese, mentre Bruno Ceretto ha sponsorizzato la serata emozionando gli ospiti con i suoi grandi vini e i suoi racconti che comunicano tutta la passione nel produrli. Un tocco di magia è stato poi conferito dal trasformista più veloce al mondo, Arturo Brachetti. Protagonista di nuovi e divertenti spot promozionali per la Regione.

La conferenza al Rockfeller center.

Il secondo evento si è svolto giovedì 19 luglio in collaborazione con l’Ente turismo presso l’Istituto italiano di cultura a New York. Il tutto è nato dalla food writer Francine Segan e dalla sua passione per Langhe, Monferrato e Roero, che ha richiesto la presenza degli enti di promozione e dei prodotti tipici langaroli per la serata-degustazione intitolata Undiscovered Italy: Langhe and Roero. Gli invitati, circa settanta tra giornalisti di testate del calibro di The New York times, Bbc radio, Vanity fair, appassionati di cibo e di viaggi, blogger di food & style, hanno preso parte ad una serata tematica interattiva e coinvolgente sul territorio e sui prodotti, in cui il racconto della destinazione si è unito alla degustazione narrata di formaggi, nocciole, dolci e grandi vini.

Il successo è stato inoltre reso possibile anche grazie alla grande passione che gli americani hanno per l’Italia: avendo già spesso visitato le destinazioni più note del nostro paese ed avendo una grande considerazione per tutto ciò che è Made in Italy e Italian style (basta passare da Eataly sulla 5th Avenue per rendersi conto dalla mole di visitatori che quotidianamente va a rifornirsi di italianità), sono ben disposti a conoscere territori nuovi ed autentici come il Piemonte. New York si è quindi dimostrata un’ottima piazza per la promozione del territorio, e rappresenterà sicuramente un valido investimento per le risorse che vi saranno dedicate.