Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Punto nascite: Cavallera ribadisce la chiusura

BRA. Il documento, dal titolo “Ricorso straordinario al Capo della Stato”, è composto da 13 pagine. Che sono state depositate nella giornata di venerdì scorso al Ministero della salute, per essere poi trasmesse al Consiglio di Stato, che relazionerà al Presidente della Repubblica. Oggetto: la chiusura del punto nascite dell’ospedale braidese.

Il sindaco Bruna Sibille, che giovedì scorso è stata ricevuta dall’assessore regionale alla sanità Ugo Cavallera, spiega: “Quella per la salvaguardia del nostro punto nascite non è una battaglia di Bra, ma di tutto il territorio. Il mio giudizio è totalmente negativo verso l’operato dell’Assessore, che si è limitato a citare la normativa regionale (che richiede oltre 500 parti annui, ndr) e i numeri del nostro reparto. Senza analizzare la valenza di questo importante servizio per la comunità braidese e dell’intero territorio”.  v.m.