Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Tromba d’aria in Valle Bormida: presentato un ordine del giorno in Consiglio regionale

VALLE BORMIDA L’evento calamitoso del 29 luglio, che ha colpito molti comuni dell’astigiano, della Valle Bormida, del nicese e dell’acquese, oltre che dell’alessandrino, del casalese e del cuneese con forti precipitazioni, grandinate, trombe d’aria e raffiche di vento, arriva all’attenzione del Consiglio regionale del Piemonte con un ordine del giorno che ha come prima firmataria la consigliera regionale astigiana Rosanna Valle (Progett’Azione), seguita da Angela Motta (Pd) e Sara Franchino (Pensionati e consigliere comunale di Vesime).

L’ordine del giorno prende le mosse dalle numerose sollecitazioni pervenute dal territorio e in particolare dai sindaci dei Comuni danneggiati che stanno segnalando i gravissimi danni subiti al Commissario straordinario della Provincia di Asti, il quale  ha già formalizzato alla Direzione opere Pubbliche della Regione la richiesta di contributo di 500 mila euro per interventi urgenti relativi alle strade provinciali. L’ordine del giorno presentato il 31 luglio  impegna la Giunta regionale ad avviare l’iter per la quantificazione dei danni agli immobili pubblici e alle infrastrutture e l’Assessore regionale all’agricoltura a delimitare le aree agricole colpite.