Nessun taglio ai vitalizi dei consiglieri regionali piemontesi

TORINO «La Commissione Bilancio del Consiglio regionale dice no alla riduzione dei vitalizi dei consiglieri»: lo sottolinea la capogruppo della Federazione della sinistra in Regione Piemonte, Eleonora Artesio, dopo la bocciatura del suo emendamento mirato a realizzare un taglio. «In Piemonte – spiega Artesio – sono 146 gli ex consiglieri che percepiscono l’assegno di vitalizio che può arrivare a 7 mila euro al mese. A eccezione di Sel che li ha sostenuti, le opposizioni Pd, Udc e 5 stelle (non partecipando al voto) e la maggioranza di centrodestra hanno affossato gli emendamenti della Federazione della Sinistra finalizzati a un taglio sui vitalizi dei consiglieri regionali». «Di tutte le manovre di contenimento dei costi della politica – aggiunge – il vitalizio è stato trattato esclusivamente per abrogarlo dalla prossima legislatura, mai per praticarvi riduzioni. Il che rende inspiegabile astensione o contrarietà persino da parte delle formazioni che hanno fondato la loro ragione sociale sulla riduzione dei costi della politica».

Ansa