Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Alba, Carlo Bo: Bolletta dei rifiuti troppo salata

ALBA Albesi sempre più tartassati dalle tasse locali. Lo sostiene il capogruppo consiliare di Forza Italia Carlo Bo, che punta il dito contro gli aumenti Imu imposti dall’Esecutivo del sindaco Maurizio Marello e soprattutto contro i rincari della tassa sui rifiuti (Tari). «Dal 2007 al 2013, per smaltire una tonnellata di immondizia, gli albesi hanno dovuto pagare il 55% in più, ovvero 1 milione di euro aggiuntivo. Un aumento di questa grandezza è assolutamente inaccettabile, specialmente se si considera che, nello stesso periodo, la città è arrivata a differenziare il 60% dei rifiuti», afferma Carlo Bo, aggiungendo: «Per il 2015 l’Amministrazione Marello ha previsto di incassare 5,7 milioni di euro dalla Tari. Una cifra enorme, che i cittadini sono chiamati a pagare di tasca propria, nonostante stiano producendo meno rifiuti solidi urbani e contribuiscano a migliorare la raccolta differenziata. Un dato allarmante che avrà ripercussioni gravi sulle già deboli finanze dei cittadini. Servono provvedimenti incisivi: l’Amministrazione deve battere i pugni e chiedere, tramite i propri rappresentanti nel consorzio Coabser e nella Società trattamento rifiuti, una revisione dei contratti. Non è più accettabile sopportare aumenti così consistenti».