200 agenti di Polizia locale da tutto il Piemonte per la visita del Papa a Torino

TORINO Approvata dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore alla Polizia locale Giovanni Maria Ferraris, la costituzione di un contingente temporaneo a valenza regionale di circa 200 operatori di Polizia locale di vari Comuni piemontesi che daranno la propria disponibilità a prestare servizio presso il Comune di Torino in occasione della visita torinese del Pontefice in programma il 20 e il 21 giugno 2015. Con la supervisione regionale, il Comando di Polizia locale del Comune di Torino, avvalendosi di questo contingente, coordinerà e garantirà gli interventi che si renderanno necessari sul territorio, in particolar modo quelli relativi alla viabilità e alla sicurezza.

L’intesa sancita tra la Regione Piemonte e la Città di Torino ripete le esperienze più che positive già sperimentate in occasione delle Olimpiadi invernali di Torino 2006 e dell’80^ Adunata nazionale degli Alpini di Cuneo nel 2007. «Un atto di virtuosa collaborazione tra la Regione Piemonte e gli enti locali – ha commentato l’assessore Ferraris – soprattutto considerando che la visita del Santo Padre porterà a Torino milioni di visitatori. Gli operatori del contingente, cui va fin da ora il mio apprezzamento per la disponibilità e il mio personale ringraziamento, saranno prevalentemente impiegati per servizi relativi alla polizia stradale ed al controllo delle attività commerciali, garantendo un importante e necessario supporto».