Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Canale ringrazia per il Canté j’euv

CANALE. Smorzata l’eco festante dei canti, ma non l’entusiasmo, a  un paio di giorni dal termine della manifestazione, abbiamo raggiunto il primo cittadino canalese, Enrico Faccenda, che ha fatto il punto sul Canté j’euv 2015 e rivolto alcuni sentiti ringraziamenti.

«A nome del Comune di Canale, vorrei ringraziare gli oltre 300 volontari, giunti da ogni parte del Roero e non solo, che si sono impegnati per 18 ore al fine di garantire la buona riuscita del Canté j’euv. La mia gratitudine va pertanto al Var, ai Nonni vigili, alle Forze dell’ordine in congedo, alla Protezione civile. È stato fondamentale, inoltre, l’apporto dei Carabinieri di Canale, dei Vigili urbani e dell’ufficio tecnico. Ovviamente grazie alla Pro loco di Valpone, alle Pro loco del Roero e al Comune di Guarene. Se Valpone ha potuto accogliere oltre 20 mila persone, il merito è di tutti i volontari e delle associazioni che si sono spese per la buona riuscita di quello che è diventato uno degli eventi più attesi e partecipati del Basso Piemonte».

m.p.