Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Cuori in cammino ad Alba il 24 settembre

ALBA. Fa tappa in città il tour del Piemonte ideato da Massimo Sainato, colpito da arresto cardiaco neanche cinquantenne. Si tratta di una marcia dei cuori da Aosta a Torino per sensibilizzare sul tema degli stili di vita attivi che aiutano a prevenire i rischi cardiovascolari. Intitolata Cuori in cammino è stata ideata da Massimo Sainato, pinerolese esperto di comunicazione e organizzatore di eventi che nel 2012, a 47 anni, ha subito un arresto cardiaco salvandosi solo grazie al fatto di trovarsi già dentro il pronto soccorso, avendo riconosciuto i sintomi della patologia coronarica che lo aveva già colpito a 39 anni in forma più lieve.
Afferma Sainato: «Il cuore è ripartito e con esso la volontà di non vanificare la rinascita. Come tanti arrivavo da una vita sedentaria, con qualche chilo di troppo, una cattiva alimentazione, un lavoro ricco di stress, la giornata per buona parte davanti a un computer. Da quel momento in poi la pratica di un’attività fisica leggera ma costante, come il camminare a passo sostenuto, è diventato uno stile di vita al quale attenersi tutte le volte che posso».
Così nasce Cuori in cammino, al via il 19 settembre, che da Aosta arriverà il 26 a Pinerolo, dopo aver fatto tappa in sette città del Piemonte. L’appuntamento, promosso da Asl Cn2 e fondazione Banca d’Alba, con il patrocinio della Città di Alba, e con il sostegno di Decathlon e cooperativa sociale Cento torri, toccherà Alba giovedì 24 settembre.
Prima della camminata non competitiva, con iscrizione gratuita, che partirà alle 18 da piazza Duomo, è in programma sempre in piazza Duomo l’allestimento del Villaggio del cuore, una tenda della Protezione civile a cura dei volontari dell’Associazione nazionale pubbliche assistenze, che supporta la manifestazione. All’interno del Villaggio saranno disponibili due postazioni di tapis roulant della Johnsons Health Tech, messi a disposizione dal Decathlon di Santa Vittoria; fra tutti coloro che percorreranno un chilometro in un tempo massimo di 10 minuti (con una media di 6 km/h, cioè a passo sostenuto) verrà estratto un cardiofrequenzimetro marchiato da Runtastic, l’app per smartphone che consente di monitorare i propri allenamenti. <EM>L’organizzazione di ogni tappa del tour e i contenuti medico-scientifici del Villaggio del cuore sono affidati a un cardiologo; nel caso di Alba è Antonio Dellavalle, direttore del Servizio di cardiologia dell’ospedale San Lazzaro, che afferma: «Nella tenda sarà possibile effettuare un elettrocardiogramma. Ci saranno cardiologi, infermiere e fisioterapisti della fondazione Cento torri per dare informazioni e per accompagnare la camminata – 6 chilometri –che sarà condotta insieme all’associazione Triangolo sport. L’evento è rivolto alla fascia che va dai 30 ai 55 anni, per far capire quanto un’attività fisica costante, pur di lieve entità, e un’alimentazione corretta siano basilari».
Per informazioni sull’iniziativa, supportata da Valmora, Eataly e Fiat professional, visitare il sito www.cuorincammino.it.

a.r.