I club Unesco premiano Magliano

MAGLIANO Il Comune di Magliano è stato premiato, il 2 aprile, a Castagnole delle Lanze, nell’ambito del concorso La fabbrica nel paesaggio, promosso dal club Unesco di Foligno e patrocinato dai club Unesco italiani ed europei. Al Borgo e al Castello del paese roerino è andato un attestato per essere stati «meritevoli interpreti dei valori Unesco nella salvaguardia e tutela del paesaggio e dell’ambiente».

Un riconoscimento per i molti interventi compiuti negli ultimi 10 anni nel centro storico, dal restauro del castello, a quelli della cappella del Santissimo Crocifisso, della parrocchia di Sant’Andrea, del municipio, della confraternita dei Battuti rossi fino al recupero ambientale della collinetta antistante il castello, ora belvedere Vittorio Alfieri. Un’opera capillare di abbellimento del capoluogo finanziata con fondi del Municipio, ma anche con 1,5 milioni di fondi Fesr. Contributo, quest’ultimo, che ha permesso di realizzare il museo Teatro del paesaggio e di completare il polo museale maglianese con l’adiacente Museo dei soffitti in gesso, entrambi curati dall’associazione Amici del castello. «Questo riconoscimento», spiega il sindaco Luigi Carosso, «corona gli sforzi per valorizzare il borgo che fu caro a Vittorio Alfieri. Ringrazio il club Unesco di Alba che ha proposto la candidatura di Magliano ai club italiani ed europei».

Marcello Pasquero