Partono i restauri alla porta medievale

SAN BENEDETTO BELBO Previsti per la primavera e poi slittati per adempimenti burocratici ancora in corso, i lavori per la rimessa in sesto della Porta Sottana sono alla linea di partenza. È l’epilogo di un percorso iniziato nel marzo del 2014, quando le persistenti precipitazioni provocarono il cedimento della copertura dell’antico arco medievale. Richiesto tempestivamente dall’Amministrazione comunale, il parere della Soprintendenza alle belle arti e al paesaggio aveva suggerito l’inserimento di cavi d’acciaio non visibili nel sottotetto per ancorare alla struttura la pietra superiore che riporta sul frontespizio lo storico stemma dei marchesi Del Carretto, uno degli elementi architettonici più rappresentativi per San Benedetto Belbo.

All’approvazione del progetto era seguita una battaglia condotta in prima persona dal sindaco Emilio Porro per ottenere i finanziamenti necessari, seguita dalla risposta della fondazione Crt mediante il bando “Cantieri diffusi” che assegnò 17mila euro e della fondazione San Paolo che con il bando “Beni in Comune” stanziò la cifra di 20mila euro.

Nelle scorse settimane l’Amministrazione comunale ha approvato il progetto esecutivo dell’intervento di ripristino e restauro conservativo redatto dall’architetto Piero Dotta di Cortemilia, che ammonta alla cifra di 36mila 987,30 euro ritenendolo corrispondente alle finalità programmate, come conferma il sindaco di San Benedetto: «I lavori dovrebbero partire a breve e terminare entro settembre. Siamo molto soddisfatti del risultato raggiunto e di poter recuperare il bene storico più rilevante per la nostra comunità e di metterlo in sicurezza perché il parziale crollo avvenuto nel 2014 non si ripeta».

Debora Schellino