Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Cossano Belbo e Gottasecca vogliono le telecamere

SICUREZZA La Giunta municipale di Cossano Belbo ha visionato, nel corso dell’ultima seduta, il preventivo della Tecno world di Cuneo per il completamento delle aree videosorvegliate del territorio comunale. Il progetto riguarda tre telecamere: la prima in piazza Calleri nell’area di fronte al bar Centro, la seconda davanti all’ingresso superiore del cimitero, dove si sono verificati diversi furti sulle auto in sosta, e la terza all’ingresso del paese verso Rocchetta Belbo. Gli occhi elettronici, di ottima risoluzione, registrano le immagini 24 ore su 24 e le trasmettono nel sistema a circuito chiuso a disposizione della Polizia municipale.

Spiega il sindaco Mauro Noè: «L’ampliamento è stato chiesto a gran voce dalla popolazione vittima di furtarelli». Intanto, sempre su indicazione della Giunta comunale, sarà potenziato il sistema informativo per i cittadini, soprattutto in caso di calamità naturale o di provvedimenti d’urgenza. Le somme necessarie per i due interventi saranno reperite con una variazione di bilancio, utilizzando fondi propri derivanti dal buon funzionamento e dalla razionalizzazione della spesa comunale.

Anche a Gottasecca la Giunta comunale ha deciso di attivare un servizio di videosorveglianza del territorio. Saranno installate ventuno telecamere fisse in zone nevralgiche e sensibili del paese: tre in via Trento e Trieste, quattro all’incrocio di via Ravina, tre in via Prunetto, sei in località Valle (tre verso Cortemilia e altrettante in direzione di Cairo Montenotte), due nei pressi del Municipio e tre in via Villa. Le immagini saranno registrate in un sistema a circuito chiuso e resteranno a disposizione del servizio associato di Polizia locale dell’unione montana Alta Langa.

Fabio Gallina