Inaugurati i nuovi locali della canonica di Mussotto

ALBA Giovedì 8 dicembre, nel santuario della Natività di Maria, a Mussotto, si è aperta la trentaduesima edizione della rassegna “…Aspettando Natale” a cura dell’associazione corale Intonando. L’appuntamento è stata l’occasione per inaugurare i restaurati locali della canonica del santuario, dove sono stati rifatti i tetti e ristrutturati gli spazi al piano terra con la realizzazione di una sala polifunzionale di 80 metri quadri a disposizione della comunità. E’ anche stato costruito un bagno, sono stati rifatti gli impianti elettrici e termici e sostituiti i serramenti interni ed esterni. I lavori sono costati circa 100mila euro: 50mila stanziati dalla fondazione Cassa di risparmio di Cuneo,  il resto proveniente dal contributo di generosi mussottesi.

L’intervento del sindaco all’inaugurazione dei locali della canonica.

«Ringrazio la Fondazione Crc e chi ha generosamente donato per quest’opera. La concessione di questi locali della diocesi in comodato d’uso a Intonando, è stata una scelta lungimirante. Questi spazi sono stati ristrutturati e oggi sono a disposizione della comunità. Per questo, qualche settimana fa insieme al consorzio socio-assistenziale Alba Langhe Roero abbiamo chiesto al vescovo di mettere a disposizione dei locali vuoti della diocesi per l’ospitalità di famiglie in difficoltà che potrebbero essere ospitati in questi luoghi e custodirli. Il progetto dovrebbe mettere insieme comuni, diocesi e fondazioni per creare locali atti a fare accoglienza per i nuclei familiari disagiati», ha affermato il sindaco Maurizio Marello inaugurando i locali.

Ha aggiunto Francesco Cordero, esponente dell’associazione corale Intonando: «Ringraziamo la Fondazione Crc, in particolare Ezio Falco e Antonio Degiacomi, il sindaco Maurizio Marello, la signora Laura Prandi per la generosa donazione in memoria del marito Giuseppe, i soci di Intonando che hanno anticipato una quota consistente del denaro speso e le ditte che hanno lavorato riservandoci un occhio di riguardo.  Grazie a chi ci aiuta a tenere aperta la struttura. Grazie all’ingegner Giuseppe Gobino e a Giulio Barberis che hanno seguito i lavori. Rimane ancora un debito e contiamo sulla generosità di tutti per poterlo estinguere».

Il concerto inaugurale ha visto esibirsi i 16 ragazzi del coro “Intonandoli” diretto da Franco Biglino.  Il prossimo appuntamento della rassegna “…Aspettando Natale” sarà sabato 17, alle 21, nella chiesa di San Domenico.