Musica e dislessia: dal suono al segno. Conferenza giovedì 23 ad Alba

ALBA Che molti dislessici abbiano un talento musicale non è un caso: spesso i “cortocircuiti cerebrali” che determinano le difficoltà nel leggere aprono altri canali e discipline artistiche come la musica o il disegno ne hanno vantaggi.

Proprio per indagare questi legami complessi – e ancora misteriosi– è nata la conferenza Musica e dislessia: dal suono al segno che l’Aid, associazione italiana dislessia ha organizzato nella sera di giovedì 23 febbraio. L’appuntamento sarà alle 20.30 nel salone dell’asilo Miroglio, in via Crispi ad Alba, con Laura Dalmasso, musicoterapista e rieducatrice dei disturbi dell’apprendimento, nonché insegnante di musica.

La sezione cuneese dell’Aid invita insegnanti, educatori e genitori a partecipare alla serata che sarà a ingresso libero. Per informazioni: cuneo@dislessia.it, oppure 348-71.54.115 o 333-61.98.326.

v.p.