Volontariato a Exodus, la proposta ai giovani di Montà

MONTÀ Dalle parrocchie e dal Comune arrivano occasioni di crescita
Si aprono mesi dedicati alla crescita personale attraverso il volontariato, la riflessione, il gioco e lo sport per i ragazzi montatesi. Se il primo appuntamento sarà domenica 20 maggio a San Vito, per la festa di conclusione dell’anno catechistico, fino a settembre saranno moltissime le esperienze proposte, sia dalle parrocchie, sia dal Comune, per i giovani e gli adolescenti.
Alla festa di domenica 20 maggio sono invitati i ragazzi (dalla seconda elementare alla seconda media), i catechisti, gli animatori ma anche i genitori. Alle 9.30 si proveranno i canti per la Messa delle 10, al termine della quale prenderà il via un grande gioco cooperativo che coinvolgerà grandi e piccoli. La mattinata si chiuderà alle 13.30 col pranzo della condivisione. Per iscrizioni è possibile passare in segreteria parrocchiale o telefonare al numero 0173-97.61.70.

Ospite d’onore della festa della parrocchia Sant’Antonio, che si svolgerà dal 10 al 17 giugno, sarà Ernesto Olivero, fondatore del Sermig, con il quale i giovani montatesi avranno modo di confrontarsi ampiamente durante interessanti occasioni di dibattito. Come sempre, le famiglie saranno al centro del ricco programma della festa parrocchiale, all’interno del quale si susseguiranno i momenti di riflessione, le celebrazioni religiose, ma anche le serate sportive, musicali, le proiezioni cinematografiche e le gite tutti insieme.

I campi parrocchiali porteranno i ragazzi di terza media a Sant’Anna di Vinadio, quelli dalla quarta elementare alla seconda media a Entracque, mentre i giovanissimi del 2003 saranno a Verona, dal 31 luglio al 3 agosto, per una esperienza di volontariato nella comunità Exodus di don Mazzi. Dal 9 al 12 agosto i giovani del 2002, aderendo alla proposta diocesana, si ritroveranno prima a Torino e poi a Roma per il Sinodo dei giovani. I più grandi (nati nel 200o e 2001) andranno, invece, a Palermo dal 20 al 24 agosto alla riscoperta della figura di don Pino Puglisi.

Sul fronte delle politiche giovanili comunali, invece, spiccano le proposte dell’educatore Marcello Delmondo che, oltre ad arricchire l’estate degli adolescenti di occasioni di incontro nel tardo pomeriggio o in serata al Patchanka, coinvolgerà il gruppo dei grandi nella preparazione della seconda edizione di Etnicamente, la festa interculturale in programma il 7 luglio. Infine, il Comune ha riconfermato il suo impegno a organizzare Estate lavoro, l’iniziativa pensata per offrire agli adolescenti esperienze operative concrete.

a.au.