Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Fine settimana con il Rally di Alba

AUTOMOBILISMO Da Alba alle Langhe e ritorno. Il rally di Alba, giunto alla dodicesima edizione, si muoverà tra sabato 16 e domenica 17 giugno lungo le colline per portare le auto alle dieci prove speciali che decideranno il vincitore del trofeo Silvio Stroppiana e assegneranno punti per la classifica della Coppa Italia. Il centro nevralgico della gara sarà in piazza Medford dove troveranno posto le officine mobili delle assistenze e nel Palacongressi che ospiterà la direzione gara. Piazza Michele Ferrero farà da sfondo alle cerimonie di partenza (sabato 16 dalle 19.50) e di premiazione (domenica 17 dalle 18) con sbandieratori e spumante per i vincitori.
«Il percorso del rally di Alba 2018 amalgama tratti collaudati dall’esperienza degli anni passati e tratti nuovi, per garantire una gara accattivante per piloti e pubblico senza dimenticare le esigenze degli abitanti che su quelle strade ci vivono», spiega Bruno Montanaro, presidente del Cinzano rally team che, con una vettura marchiata Proteco, farà da apripista.

I vincitori della scorsa edizione Alessandro Gino e Marco Ravera

Vediamo i dettagli: al sabato sera dalle 20.30 e alla domenica dalle 15.15 l’arena allestita nella zona industriale di corso Asti ospiterà la prova d’apertura e la speciale numero 8 sul tracciato Unicar.  Domenica alle 8.06 si inizierà a fare sul serio con la prova speciale Peletto Albaretto Torre di 8,07 km che aggiunge alla classica discesa di Borine la stretta salita verso borgata Lesme. Alle 8.50 tocca alla Avigel Igliano, speciale di 18,24 km che tocca Igliano, Torresina e Paroldo. È la prova più impegnativa della gara e sintetizza tutti gli aspetti delle strade di Langa.  Il primo giro sulle prove si chiude alle 9.36 con la Biochemic Bossolasco di 7,03 km: l’ultimo passaggio di un rally sulla strada tra Niella Belbo e Bossolasco risale al 2007.

Dopo un passaggio ad Alba per l’assistenza il carosello di auto torna sulla prova speciale di Albaretto alle 11.50, quindi, alle 12.31, affronta la Pasta Rey Bonvicino di 13,02 chilometri che dalla borgata Lovera di Murazzano scende a valle per risalire a Bonvicino e procedere fino alle porte di Murazzano. Alle 13.08 un nuovo passaggio sulla Bossolasco preannuncia il rientro ad Alba per l’ultima assistenza. Il pacchetto finale di prove speciali prevede il trittico Alba alle 15.15, Igliano 16.18 e Bonvicino alle 16.54.

L’arena di corso Asti, ad Alba, sarà animata il sabato dalle 16.30 con esibizioni di drifting, quad e auto da competizione di ogni categoria; il pubblico potrà anche noleggiare i kart Go pro e girare sul tracciato sterrato appositamente allestito.

Ad assegnare, ancor prima dell’inizio della corsa, un voto ottimo in pagella al Rally di Alba sono i piloti che, anche quest’anno, hanno aderito con numeri da record. Saranno al via oltre 120, impegnati venerdì 15 nelle ricognizioni del percorso con auto di serie. Il rally di Alba 2018 sarà caratterizzato anche dalla qualità di vetture top al via: ci saranno cinque auto della classe World rally car con l’equipaggio Alessandro Gino-Marco Ravera su Ford Fiesta a difendere la vittoria dello scorso anno e nel recente Valli cuneesi, gara di apertura della Coppa Italia. Tra i candidati a un piazzamento nella parte altissima della classifica ci sono la Fiesta di Mauro Miele e Luca Beltrame e la Hyundai di “Valli”-Cirillo. Nutritissima anche la classe R5 con i piedi pesanti di Luca Cantamessa (Hyundai), Jacopo Araldo (Skoda), Elwis Chentre (Fiesta) e un’altra decina di agguerriti piloti pronti all’exploit. Per la lotta al podio non bisogna perdere di vista le Peugeot 207 Super duemila di Fulvio Morra e Simone Giordano.

Giulio Segino

Le modifiche temporanee alla viabilità ad Alba

Ad Alba per garantire lo svolgimento della gara ci sarà il il divieto di transito e di sosta con rimozione forzata in piazza Medford, piazza Sarti, via Snider, controviale di corso Torino lato Tribunale e piazza Michele Ferrero (esclusi gli spazi occupati dai dehor), dalle 00.00 di venerdì 15 a mezzanotte di domenica. In viale Artigianato, nel tratto compreso tra l’esercizio commerciale Self e strada Molino Vaccheria (tra le aziende Unicar e Self) il divieto sarà dalle 00.00 di mercoledì 13 alle 24 di lunedì 18.