Gazzetta d'Alba – Dal 1882 il settimanale di Alba, Langhe e Roero

Arriva la robotica nel mondo produttivo: una conferenza

ALBA “A.I. Evoluzione in corso: l’impatto dell’intelligenza artificiale sul futuro del lavoro” è il titolo della conferenza che lunedì 3 dicembre sarà ospitata dal palazzo delle mostre e dei congressi di piazza Medford. Dalle 9 alle 13, esperti e specialisti dialogheranno su questioni che interessano il nostro presente e sempre più, è ipotizzabile, modelleranno il nostro futuro.
L’iniziativa fa parte del progetto #giovaniinparità, ideato dalla Consulta per le pari opportunità e sostenuto dal Comune di Alba.
Il concetto di intelligenza artificiale è, nell’immaginario di molti, associato alla fantascienza, alla letteratura e alla cinematografia che hanno prospettato mondi alternativi dove tecnologia e uomo s’influenzano reciprocamente, non senza dei risvolti etici meritevoli di approfondimento.
Anche la penna dello scrittore più visionario non avrebbe potuto prevedere l’evoluzione di una ricerca scientifica che, negli ultimi anni, ha bruciato le tappe e opera in numerosi ambiti. La conferenza si propone di offrire uno sguardo panoramico su questi progressi e favorire una riflessione non solo scientifica, ma etica e filosofica, che coinvolga le nuove generazioni. La mattinata sarà moderata dal giornalista Filippo Larganà e dopo una breve introduzione il professor Massimo Violante del Politecnico di Torino relazionerà sull’impiego dell’intelligenza artificiale in uno dei settori industriali dove la ricerca è più avanzata: l’industria dell’auto.
Sarà poi il professor Stefano Primatesta, docente di informatica al Politecnico torinese, a discutere della rapida evoluzione tecnologica dei droni, apparecchi utilissimi e ormai così perfezionati da offrire notevoli garanzie e versatilità.
A metà mattinata è prevista la premiazione del concorso 2018 “Le risorse umane nell’era del digitale”. Obiettivo di quest’ultimo è la promozione della creatività e dell’imprenditorialità giovanile finalizzate all’elaborazione di progetti innovativi nel mondo del lavoro.
I destinatari saranno gli studenti delle classi quarte delle scuole secondarie di secondo grado della città. Il concorso #giovaniinparità, giunto alla seconda edizione, intende sostenere il dialogo dei ragazzi con le istituzioni, incoraggiandoli a proporre progetti personali.
Al termine della premiazione riprenderanno gli interventi dei relatori. Marco Calgaro, primario di chirurgia dell’ospedale di Alba, illustrerà i progressi della robotica in campo medico.
Non mancherà un momento di approfondimento filosofico con l’intervento “Il futuro ha un cuore antico”, curato dal professor Renato Grimaldi dell’Università degli studi di Torino, durante il quale saranno problematizzate le potenzialità della tecnologia applicata all’apprendimento.
Alessio Degiorgis