Nel centenario dell’asilo della Moretta si ricorda don Bosco

ALBA La comunità delle figlie di Maria Ausiliatrice di Alba continua i festeggiamenti del centenario di fondazione della casa di corso Langhe, a un passo dal santuario della Moretta, che ospita fra le sue opere la scuola dell’infanzia con l’annessa sezione primavera e che è promotrice di numerose altre attività quali il doposcuola, l’animazione pastorale per i giovani della parrocchia, il volontariato con l’associazione Vides, lo sport con le Polisportive giovanili salesiane, oltre ad essere punto d’incontro e di formazione per gli ex-allievi e i salesiani cooperatori.

Giovedì 31 gennaio, giornata in cui si ricorda san Giovanni Bosco, alle 21 verrà celebrata un messa nel santuario della Moretta, al termine della quale seguirà un rinfresco. Uno spettacolo in musica è, invece, in programma il 1° febbraio, alle 21 nel cinema Moretta. Saliranno sul palco i ragazzi con la serata dal titolo: Don Bosco e Madre Mazzarello, amici e maestri dei giovani.

I due appuntamenti saranno un’ulteriore occasione per ricordare i cento anni dall’apertura della scuola materna. Nel 1919 un comitato di albesi constatò la necessità di persone qualificate per l’educazione dell’infanzia de nel borgo e decise di aprire una casa capace di ospitare l’asilo, assumendosi l’onere, per cinque anni, del pagamento dell’affitto dello stabile scelto. Furono chiamate a dirigere l’opera le figlie di Maria ausiliatrice. La scuola rimase in corso Langhe 69 fino al 1937, anno in cui, terminata la costruzione della casa attuale, fu trasferita al numero 77.

Alla casa Maria Ausiliatrice è stata riconosciuta la personalità giuridica nel 1968 mentre è stata riconosciuta scuola paritaria a decorrere dall’anno scolastico 2001-2002 e dal 2008 si è arricchita della sezione primavera che accoglie 20 bimbi di età compresa tra i 24 e i 36 mesi.<TB>Lo spirito missionario continua nell’oggi con la presenza e le opere fra bambini, giovani con la collaborazione degli adulti che condividono il progetto educativo di don Bosco.