La chiesa dei Battuti di Montelupo diventerà un museo

MONTELUPO ALBESE Da alcuni anni Comune e parrocchia di Montelupo condividono l’intento di recuperare la chiesa dei Battuti. Si tratta di un pregevole edificio del quindicesimo secolo realizzato in prossimità della porta sottana, ai tempi del borgo cinto da mura. L’idea progettuale prevede l’utilizzo dell’edificio sacro come sala della comunità e, in parte, come punto informativo per i turisti dotato di attrezzature multimediali e come museo virtuale dedicato al conte Francesco Rangone, architetto di casa Savoia co-progettista della nuova parrocchiale. Sosterranno la realizzazione la fondazione Crc nell’ambito del progetto Langa del sole,  e la fondazione Crt.

La Giunta, di recente, ha approvato il contratto di cessione in comodato d’uso gratuito decennale tra la parrocchia di Maria Vergine Assunta, proprietaria dell’edificio, e l’Amministrazione comunale di Montelupo Albese. L’accordo riguarda il terreno tra via Umberto, via Roma e via Sotto gli orti da destinare ad area verde; l’appezzamento adibito a parcheggio, già in uso da cinque anni; una porzione della chiesa dei Battuti dove troveranno collocazione il punto informativo e il museo.

Con questa iniziativa il progetto Langa del sole aggiunge un altro tassello e comincia a prendere forma nei 18 paesi coinvolti: dalla tenuta San Sebastiano di Diano fino a borgata dei Cavallini di Paroldo, passando per il belvedere di Mombarcaro.

Giorgia Barile