Nuovo ospedale: Maire tecnimont vende la società concessionaria Mgr Verduno

Maire Tecnimont e Hisi (holding di investimento in sanità e infrastrutture) hanno firmato l’accordo per la vendita della società Mgr Verduno 2005. Dopo la gara pubblica indetta nel 2003 dall’Asl Cn2, Mgr si era aggiudicata la concessione per la costruzione e la successiva gestione per un periodo di 20 anni dell’edificio che ospita l’ospedale di Verduno. L’accordo prevede, come primo step, il trasferimento immediato della maggioranza azionaria di Mgr e, dopo l’approvazione di alcune clausole standard per questo tipo di operazioni, il passaggio della quota rimanente.

Per Maire Tecnimont, che ha avuto Valecap come consulente finanziario, «questa operazione rappresenta la finalizzazione con successo di un importante progetto infrastrutturale che era stato avviato dalla Fiat engineering prima dell’acquisizione di questa ultima da parte di Maire tecnimont e che ha previsto la realizzazione e la futura gestione tecnica in concessione di uno dei più moderni ospedali di Europa».

Hisi è un veicolo d’investimento attivo nel settore ospedaliero, posseduto da fondi gestiti da Ardian per conto di Apg (la più grande organizzazione di previdenza in Olanda) e di altri investitori.  L’accordo raggiunto consente di realizzare, oltre al prezzo, il deconsolidamento del debito in project financing pari a circa 46 milioni di euro. Il primo investimento di Hisi, nel 2007, ha riguardato l’acquisizione della maggioranza della società concessionaria dell’ospedale di Legnano, quota arrivata al 90%.

La società, una volta conclusa la costruzione dell’edificio, si farà carico per 20 anni della manutenzione dell’immobile, delle aree esterne e degli impianti, della gestione energetica e quella dei sistemi di trasporto interno. L’Asl verserà alla ditta un canone annuale di 7,2 milioni di euro (a cui va aggiunta l’Iva). Per la costruzione dell’ospedale il costo complessivo ammonta a 215 milioni, 17,5 dei quali sono a carico del concessionario come previsto dal project financing. Nel conteggio sono compresi anche 25 milioni per le attrezzature.