Roberto Rosso si è dimesso da assessore della Regione Piemonte

Prima commissione regionale approva il taglio dei vitalizi, non l'emendamento del M5s
Palazzo Lascaris, sede del consiglio regionale

TORINO Roberto Rosso, arrestato questa mattina per voto di scambio nell’ambito di una inchiesta sulla ‘ndrangheta della Guardia di finanza di Torino, ha rassegnato le dimissioni da assessore della Regione Piemonte. Secondo quanto si apprende da ambienti politici, la lettera è stata firmata in carcere ed è già nelle mani del governatore Alberto Cirio.

Ansa

Banner Gazzetta d'Alba