Coronavirus: positivo scrittore condannato per omicidio

TORINO È risultato positivo al coronavirus il piemontese Ughetto Pianpaschet, 42 anni, aspirante scrittore detenuto nel carcere delle Vallette dopo una condanna definitiva per l’omicidio di una giovane nigeriana. La sua posizione è al vaglio della magistratura di sorveglianza, che deve decidere se concedere o meno un periodo di detenzione domiciliare.

A Pianpaschet sono stati inflitti 25 anni di reclusione. Il delitto è quello di Anthonia Egbuna, una ragazza con cui aveva intrecciato una relazione, trovata senza vita nel 2012 sul greto del Po a Torino dopo essere stata uccisa a coltellate. L’uomo si era sempre professato innocente. Tra le prove a suo carico raccolte dagli inquirenti spiccava un suo romanzo, mai pubblicato, in cui erano presenti dettagli della vicenda.

Pianpaschet, alle Vallette, è stato rinchiuso nel blocco E, dove erano presenti altri detenuti risultati positivi (e messi in regime di detenzione domiciliare). In caso di scarcerazione potrebbe essere portato nella casa di famiglia a Giaveno.

Ansa