Sono 304 gli abitanti dell’Asl Cn2 chiamati per l’indagine sierologica sul coronavirus

Coronavirus Piemonte, via libera ai test sierologici sul personale sanitario piemontese

TORINO Sono 8.099 in Piemonte e 304 nel territorio dell’Asl Cn2 i cittadini che, a partire da domani mercoledì 27 maggio, si sottoporranno all’indagine di siero-prevalenza della popolazione sul Sars-cov-2, promossa dal Ministero della salute. Il campione è composto da 150mila persone scelte dall’Istat in modo causale all’interno di parametri statistici in modo da rappresentare l’intera popolazione nazionale. Non è possibile richiedere di partecipare se non si rientra nel campione casuale.

Il call center con personale della Croce rossa Italiana contatterà i soggetti selezionati, spiegherà il progetto verificando la disponibilità all’effettuazione del prelievo di sangue e assegnerà il relativo appuntamento in uno degli ambulatori individuati in Piemonte.

AZIENDA SANITARIA POPOLAZIONE SELEZIONATA
CITTÀ DI TORINO 1.628
TO3 974
TO4 1.096
TO5 563
VC 277
BI 321
NO 580
VCO 399
CN1 788
CN2 304
AT 345
AL 824
TOTALE

PIEMONTE

8.099

I campioni di sangue saranno processati dai quattro laboratori regionali individuati per l’indagine e, se il test sierologico risulterà positivo rilevando la presenza di anticorpi specifici, il risultato verrà notificato immediatamente al medico di medicina generale e all’azienda sanitaria che provvederà al temporaneo isolamento domiciliare per poi effettuare un tampone naso-faringeo. In caso di positività al tampone, il soggetto verrà preso in carico come caso confermato e continuerà l’isolamento; in caso contrario non vi sarà necessità di prolungare l’isolamento domiciliare.

Lo studio permetterà di determinare l’estensione e la prevalenza dell’infezione nella popolazione generale, individuare la proporzione di persone che ha sviluppato una risposta di anticorpi e delineare le differenze di siero-prevalenza tra le varie fasce di età, di localizzazione territoriale e di professione, così da meglio comprendere le caratteristiche epidemiologiche e la patogenesi del virus.

Tutte le informazioni sul progetto sono disponibili sul sito del Ministero della salute.

Banner Gazzetta d'Alba