La Polizia locale di Alba collabora con i Comuni di Castellinaldo, Govone e San Martino Alfieri

ALBA La convenzione per la gestione associata dei servizi di Polizia locale tra il Comune di Alba e l’Unione castelli tra Roero e Monferrato che raggruppa i Comuni di Castellinaldo, Govone e San Martino Alfieri, è stata rinnovata venerdì 29 maggio nel Palazzo comunale del capoluogo delle Langhe con la sottoscrizione da parte del sindaco Carlo Bo e del presidente dell’Unione Elio Sorba, sindaco di Govone.

Con l’accordo, i due enti si impegnano a gestire in modo coordinato i corpi e i servizi di polizia municipale e amministrativa attraverso l’impiego ottimale del personale e delle risorse strumentali assegnate, uniformando comportamenti e metodologie di intervento. La gestione congiunta è finalizzata a garantire il presidio del territorio dei Comuni associati con l’obiettivo di ottenere riduzione  dei costi e un utilizzo più razionale delle risorse.

Il Comune di Alba, ente capofila, adotterà tutti gli atti necessari per l’organizzazione, la programmazione e la gestione delle funzioni associate, in particolare delle attività amministrative come la gestione delle sanzioni, degli incidenti rilevati e dei contenziosi presso il Giudice di pace.  La convenzione, siglata per la prima volta nel 2016, ha una durata di quattro anni e può essere rinnovata attraverso delibere consigliari. Il rinnovo è stato deliberato all’unanimità durante il Consiglio comunale di Alba del 15 maggio. Altre convenzioni similari sono attive con i comuni di Guarene, Castagnito e Diano d’Alba.

Il sindaco Carlo Bo dichiara: «Ci fa piacere proseguire la collaborazione con l’Unione castelli tra Roero e Monferrato, sinergia utile per un presidio più coordinato ed efficace del territorio. L’accordo non riduce le forze in campo ad Alba visto che gli agenti prestano servizio nei comuni coinvolti fuori dall’orario di lavoro previsto in città, organizzando uscite settimanali con una pattuglia in base alle esigenze».

«Siamo molto soddisfatti di questa convenzione e della collaborazione con gli agenti albesi» dice il presidente dell’Unione Elio Sorba. «Ha già portato ottimi risultati nei primi quattro anni di attuazione, garantendo una migliore e più capillare presenza sul territorio».