Tigliole: la solidarietà on-line va in aiuto della giovane Chiara

TIGLIOLE Un tuffo in un caldo pomeriggio d’estate ha cambiato la sua vita in un istante. È successo a Chiara, studentessa universitaria, rimasta vittima, nei giorni scorsi, di un tragico incidente in piscina, in una casa di Tigliole, dove si trovava con il fidanzato Andrea e alcuni amici.  L’impatto con l’acqua ha provocato alla ragazza la frattura scomposta delle vertebre del collo con gravi lesioni al midollo spinale, che l’hanno bloccata sul colpo. Trasportata in elisoccorso all’ospedale di Alessandria, è stata sottoposta a un delicato intervento neurochirurgico e trasferita in rianimazione. I medici dovranno valutare ulteriormente i danni riportati.

La ragazza avrà bisogno, inoltre, delle migliori cure riabilitative. Perciò, il fidanzato Andrea ha avviato sulla piattaforma GoFundMe l’iniziativa Salti di gioia per Chiara, con l’intento di raccogliere fondi. L’obiettivo è di raggiungere la cifra di 40mila euro. Il denaro servirà per aiutare la famiglia a pagare le spese della lunga riabilitazione neuromotoria e della fisioterapia, nella speranza che Chiara possa tornare presto a fare salti di gioia. La vicenda ha commosso gli astigiani e tanti hanno risposto subito all’appello. L’importanza della raccolta fondi è stata ricordata anche dal sindaco di Asti Maurizio Rasero. Nel frattempo, Chiara non ha mai perso il sorriso, pur sapendo cosa le è successo, e insieme ai suoi cari, lotta per tornare alla vita di prima, a partire dalla laurea in Economia aziendale, in programma a settembre.

Sul sito per la raccolta fondi (dove è riportato l’importo delle donazioni finora ricevute) Andrea scrive: «Sono felicemente innamorato della mia fidanzata Chiara, che è una carica di gioia ed entusiasmo per tutte le persone che la circondano, per me in primis. È per lei che chiedo il vostro aiuto». Chi è interessato a donare può farlo sulle pagine del sito www.gofundme.com/f/ sosteniamo-chiara.

Manuela Zoccola