Mancano letti, brandine nella chiesa dell’ospedale

ORBASSANO Anche la chiesa dell’ospedale San Luigi di Orbassano si prepara ad accogliere i pazienti Covid.

Come già accaduto per quella del Martini di Torino, fila di brandine sono state allestite dove c’erano i banchi per i fedeli.

Pochi giorni fa il San Luigi aveva mantenuto aperto il Pronto Soccorso e, grazie alla riconversione nei mesi scorsi di quattro reparti, erano stati messi a disposizione 135 posti letti per pazienti a bassa intensità di cura.

L’aumento dei ricoveri ha portato a scegliere come soluzione anche la chiesa del nosocomio, oltre alla sala convegni.

(Ansa)