L’osservatorio del paesaggio sull’Asti-Cuneo: evitare scempi

Confartigianato Cuneo “Con lo sblocco della Asti-Cuneo il 2021 è iniziato sotto buoni auspici per imprese e territorio

ASTI-CUNEO «Sono trent’anni che aspettiamo si completi un’opera sbagliata: smettiamola con le speculazioni politiche e facciamo squadra per ridurre il danno ultimandola appena possibile». Non usa mezze parole il direttivo dell’Osservatorio per la tutela del paesaggio di Langhe e Roero, nel comunicato affidato alla stampa il giorno dopo l’annuncio del via ai lavori dell’A33, sul troncone b del lotto 2.6: un tecnicismo da progettisti che indica i 10 chilometri  mancanti per l’operatività dell’autostrada.

Il bersaglio dell’associazione è però l’altra porzione della tratta, quella dovrebbe collegare, con un viadotto, il casello al quale lavorano da ieri (martedì 26 gennaio) le ruspe, proprio sotto l’ospedale di Verduno, con Cherasco. Per questa parte dell’opera il gruppo chiede di ripristinare «il progetto del tunnel secondo il principio della carreggiata minima», abbandonando l’idea impattante del ponte. Il lotto è infatti in attesa dell’ultimazione della fase progettuale e le autorizzazioni, si legge nel comunicato, arriveranno entro il 2022: un dato che farebbe slittare a luglio del 2025 la consegna dei cantieri, annunciata invece da Marco Gabusi, assessore regionale ai trasporti, per maggio 2024.

Fra le pagine della nota si legge inoltre che «il preventivo (per il viadotto) è allo stadio preliminare e, di conseguenza, è probabile che l’analisi dei costi non abbia ancora considerato tutte le voci», con probabile lievitazione dei costi. Preoccupa soprattutto il «danno irreversibile alla bellezza dei luoghi», attraversati dalle carreggiate, scrivono dall’Osservatorio e l’influsso sulle destinazioni d’uso dei suoli, «non solo per gli ettari sottratti all’agricoltura dal nastro di asfalto, ma anche per i terreni tagliati che, per evidenti difficoltà di accesso, sono inesorabilmente destinati all’abbandono».

Davide Gallesio

Banner Gazzetta d'Alba