Bra dice no all’annunciata chiusura del Posto Polfer

BRA Il sindaco di Bra, Gianni Fogliato, esprime, anche in una lettera indirizzata al Prefetto di Cuneo, molteplici perplessità e preoccupazioni circa l’annunciata chiusura del Posto Polfer alla stazione ferroviaria di Bra.

«Ho manifestato al Prefetto – spiega il sindaco – grande apprensione per il venir meno di personale in divisa, deputato alla sicurezza, proprio in un punto nevralgico della nostra città, frequentato tutti i giorni oltre che da molti viaggiatori sulle direttrici Alba-Torino e Cuneo, da tantissimi studenti, specialmente delle scuole superiori».

Proprio il via vai degli studenti rende il sito di piazza Roma particolarmente ‘attenzionato’: «La presenza delle forze dell’ordine in zona stazione ferroviaria e Movicentro – continua Fogliato – è indispensabile per prevenire fenomeni negativi che potrebbero sconfinare in episodi di microcriminalità e coinvolgere in particolare i giovani. Inoltre, in questo periodo particolare delle pandemia, anche la presenza degli agenti Polfer è indispensabile per contribuire al rispetto delle misure di prevenzione anti-covid, dal corretto uso delle mascherine alla dispersione di eventuali o potenziali assembramenti».

«Entro breve – chiude il sindaco – dovrebbe riunirsi il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza per affrontare nello specifico questa criticità: la nostra priorità è evitare un depauperamento delle forze di sicurezza e ordine pubblico in città».